• A.Mittal: operaio licenziato;presidio Usb,Orlando ci ascolti

A.Mittal: operaio licenziato;presidio Usb,Orlando ci ascolti

Prosegue protesta per reintegro. 'Delegazione oggi a Roma'

(ANSA) - TARANTO, 15 APR - La risposta di ArcelorMittal sull'eventuale reintegro del lavoratore licenziato dopo un post su Fb ritenuto denigratorio non è ancora arrivata, e l'Usb prosegue le iniziative di protesta con un sit-in davanti alla direzione dello stabilimento di Taranto e un presidio annunciato sempre per la mattinata di oggi sotto la sede del Ministero del Lavoro a Roma. Una delegazione del sindacato sta raggiungendo la capitale insieme al coordinatore provinciale Francesco Rizzo, e al lavoratore Riccardo Cristello licenziato per aver condiviso uno screenshot riferito alla fiction 'Svegliati Amore Mio' sulle emissioni inquinanti di un'acciaieria. Il sindacato spiega che "il legale Usb, Mario Soggia, ha consegnato ad ArcelorMittal un testo con ulteriori spiegazioni e chiarimenti in merito al lavoratore. Non abbiamo avuto ancora alcuna risposta da ArcelorMittal, pur essendosi aperto ieri mattina un canale di dialogo". Nel confronto avuto con il responsabile del Personale, Arturo Ferrucci, il lavoratore ha ribadito che "non c'è da scusarsi" perché ritiene di "non aver offeso nessuno", e che non è mai stata sua intenzione denigrare o ledere l'immagine dell'azienda.
    "Chiederemo al ministro Orlando - osserva il coordinatore Usb Francesco Rizzo - di ascoltare la nostra versione dei fatti.
    Siamo lieti di aver raccolto la solidarietà del primo cittadino di Taranto, Rinaldo Melucci, del senatore Gianluigi Paragone, presente ieri al presidio, e di numerose associazioni.
    Affronteremo questa giornata con la consueta determinazione basata sulla necessità di difendere e tutelare i diritti dei lavoratori". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie