• L'Orchestra della Taranta domani all'accensione della Fòcara

L'Orchestra della Taranta domani all'accensione della Fòcara

In Salento si darà fuoco al più grande falò del Mediterraneo

(ANSA) - BARI, 15 GEN - L'Orchestra Popolare Notte della Taranta torna a Novoli per celebrare la tradizionale accensione della Fòcara, il faló più grande nel Bacino del Mediterraneo che prenderà fuoco come ogni anno il 16 gennaio in occasione dei festeggiamenti in onore di Sant'Antonio Abate. Domani dalle ore 20:00, in diretta su Antenna Sud, l'Orchestra proporrà un viaggio musicale e danzante dedicato a Francesco Mazzotta, il violinista citato da Ernesto De Martino. L'uomo - "un cieco che da 30 anni esercitava il suo ministero, ogni estate percorrendo Terre e Casali, chiamato da più parti per la perizia eccezionale e per le guarigioni miracolose che otteneva grazie al suo archetto e forse anche in virtù dei suoi occhi spenti" -, diceva che Novoli era "la pianta della taranta, cioè la patria dell'esorcismo musicale e della sua genuina tradizione", scrive Ernesto De Martino nella Terra del Rimorso.
    "Diceva il vecchio - annota lo scrittore - che la sua musica era immemorabile. Quando sopraggiungeva la stagione della taranta e del suo morso il vecchio cieco percorreva nelle tenebre i paesi immersi nel bianco ardore dell'estate salentina, e visitava Torchiarolo, Arnesano, Campi, Trepuzzi, Squinzano, S.
    Pier Vernotico, Cellino S.Marco, Surbo, Nardò, Monteroni, S.Pietro in lama, Lequile, Guagnano, S.Donaci, S.Pancrazio, ovunque praticando l'esorcismo risanatore". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie