G7: Polizia indaga su fake news

Si ipotizza il procurato allarme

(ANSA) - BARI, 11 MAG - La polizia ha avviato accertamenti sulle fake news che da stamani circolano sui canali WhatsApp e sui social network relative a scontri violenti in corso a Bari dove oggi è iniziato il G7 dei ministri delle Finanze e dei governatori delle banche centrali. Gli accertamenti della Digos riguardano l'origine di bufale e false segnalazioni e si ipotizza il procurato allarme.
    Sui social, soprattutto su Facebook, circolano foto di vecchi scontri relativi ad altre città e a manifestazioni passate, oltre a video, messaggi e anche un audio con una voce di donna che avvisa di episodi di violenza a ridosso del centro cittadino. "Vi volevo avvisare che in via Napoli, dove lavora mio marito - dice la voce nell'audio-messaggio diffuso su WhatsApp - mi ha detto che sono arrivati i greci che stanno spaccando macchine, negozi, semafori. C'è un macello e ora si stanno avviando verso le nostre strade un po' più del centro, vi volevo avvisare di restare a casa e di non portare i bambini in quelle vie".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie