Friuli Venezia Giulia

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.

I professionisti della Tecnica Cranio-Sacrale si formano da Trieste in tutta Italia

All’Upledger Italia - Accademia Cranio-Sacrale si sono formati fino a oggi 400 esperti della tecnica che arriva dall’Upledger Institute International – Usa, fondato dal dottor John E. Upledger

Pagine SÌ! S.p.A.

E’ una tecnica sviluppata in più di 170 paesi del mondo e in Italia si può imparare solo all’Upledger Italia – Accademia Cranio-Sacrale a Trieste come nelle sue altre sedi sul territorio nazionale, dove fino ad oggi sono stati formati 4mila terapeuti e operatori del benessere. Si tratta della Tecnica Cranio-Sacrale, che nasce dallo studio dell’osteopatia per diventare una tecnica originale grazie al lavoro svolto dal medico John Upledger, il suo fondatore.
La tecnica interviene suI sistema cranio sacrale che è un sistema fisiologico, definito anche “anima fisica” del corpo: è composto principalmente dell’ossatura del cranio, dalla membrana intracranica, dal fluido cerebrospinale che scorre lungo la spina dorsale all’interno di una membrana chiamata Dura Madre, fino all’osso sacro, incidendo sul funzionamento di organi vitali. La tecnica cranio sacrale si basa su una palpazione non invasiva (non più di 5 grammi) applicata principalmente a livello fasciale. Si tratta di una tecnica olistica e viene insegnata in diverse sedi in Italia, attraverso l’organizzazione dell’Upledger Italia Accademia Cranio-Sacrale di Trieste che è l’unica realtà nazionale abilitata dall’Upledger Institute International USA, alla formazione di operatori del benessere e terapeuti che utilizzino questa tecnica.


Presidenti dell’Accademia di Trieste sono Thea Keber e il dottor Diego Maggio, osteopata della Gran Bretagna e allievo diretto del fondatore John Upledger. I corsi sono aperti a tutti e si strutturano in cinque livelli di base più relative specializzazioni: per i terapeuti provenienti dal campo della medicina valgono come specializzazione e formazione per l’Educazione Continua in Medicina e quindi come crediti formativi, mentre per gli operatori del benessere il percorso sarà più lungo, e comunque non permetterà interventi riservati al settore sanitario, proprio per assicurarsi della corretta qualità di diffusione e applicazione della tecnica, che si basa su competenze specifiche. I programmi di insegnamento seguono inoltre rigidi protocolli internazionali, tanto che i docenti arrivano da tutto il mondo, perché non tutti i professionisti italiani hanno l’abilitazione alla formazione.


Uno di questi docenti è Diego Maggio, uno dei pochi professionisti al mondo che possiede quasi tutte le specializzazioni della tecnica cranio sacrale: “Attraverso il tocco con le mani si può percepire il movimento del fluido cerebrospinale ovvero il suo ritmo, la qualità e la frequenza di immissione ed emissione del fluido che va dal cranio all’osso sacro di una persona e capire molte cose - spiega Maggio -. Spesso questo movimento indica una condizione infiammatoria o depressiva che può essere anche causata da traumi e disagi che nascono da emotività trattenuta. In questo caso agiamo facendo diventare consapevole la persona del proprio problema, ristabilendo il corretto movimento del sistema fisiologico e portandola all’auto guarigione”.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie