Professioni

Recovery: attuari, no alla laurea abilitante, sì agli Ordini

Tafaro, ma valuteremo proposta governo

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 MAG - "Gli attuari ritengono che debba essere mantenuto per la professione lo status di Ordine che non rientra nell'accesso automatico alle lauree abilitanti; permanendo comunque l'opzione, così come previsto dalla norma, che la categoria potrà eventualmente esercitare". Parola della presidente del Consiglio nazionale degli attuari Tiziana Tafaro, che in una nota spiega che nel frattempo "proseguirà l'azione di esame e raffronto, con tutti gli approfondimenti di merito, sulle necessità e le specificità degli Attuari rispetto alla proposta alternativa individuata dal Governo, guardando in particolare alla primaria esigenza di mantenere sempre ai massimi livelli gli standard di qualità". Gli attuari, "valutatori dei rischi misurabili e quindi 'risk manager' per vocazione svolgono un'attività complessa, delicata, specialistica, ad alta valenza sociale ed economica: pensioni, welfare, assicurazioni, risk management e solvibilità, finanza ed altro. E l'Ordine è già impegnato da diversi anni in un progetto di filiera formativa teso a seguire costantemente la preparazione professionale degli attuari dall'Università fino all'ultimo giorno dell'attività lavorativa", si chude la nota.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie