Professioni

Lavoro: consulenti da Orlando, sprint alle politiche attive

Calderone, rivedere reddito cittadinanza, sì sportello autonomi

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - Sprint alle politiche attive del lavoro, ma anche "semplificare regole e istituti del lavoro con nuovi modelli organizzativi, ridisegnare l'architettura attuale degli ammortizzatori sociali e riformare concretamente le pensioni": son i capitoli dell'agenda per la crescita del Paese e per la ripartenza del mercato del lavoro suggerita dai consulenti del lavoro in un documento presentato oggi dalla presidente del Consiglio nazionale marina Calderone, nell'incontro con il ministro del Lavoro Andrea Orlando. Lo fanno sapere gli stessi professionisti. "In linea con le intenzioni del ministro di rilanciare le politiche attive per aiutare i disoccupati a trovare lavoro, utilizzando già le risorse del React-Eu - uno dei programmi europei inclusi nel Recovery - i consulenti del lavoro ritengono necessario sperimentare una nuova metodologia di valorizzazione della rete dei servizi impegnati nell'erogazione di tali misure, oltre che nuove forme di integrazione tra soggetti pubblici e privati, che possano fornire competenze e adeguato supporto a imprese e lavoratori nell'ambito dei servizi di accompagnamento e riqualificazione al lavoro", recita una nota, in cui si evidenzia come occorra rifinanziare l'assegno di ricollocazione, "rendendolo obbligatorio e differenziato in base ai beneficiari e diversificando la remunerazione per gli operatori, intervenire sul reddito di cittadinanza, ridisegnando scaglioni e meccanismo di funzionamento, ripensare i sistemi di accreditamento dei soggetti erogatori, concedere importanti incentivi ai datori lavoro che assumono e realizzare, infine, lo "sportello dedicato al lavoro autonomo", si legge. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie