Dl rilancio: Fond. Inarcassa, bene eco e sisma-bonus a 110%

Comodo, ma prorogare data 31 dicembre 2021 per uso incentivi

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 14 MAG - La Fondazione Inarcassa (l'organismo ativo sui temi della professione, che rappresenta gli oltre 168.500 ingegneri ed architetti iscritti ad Inarcassa) ha "chiesto, a più riprese, misure robuste di sostegno al reddito ma soprattutto incentivi strategici per rilanciare il futuro della nostra professione. Le misure di rafforzamento dell'eco e sisma-bonus al 110% sembrano andare finalmente in questa direzione. Bisogna cogliere questa grande opportunità e mettere in sicurezza il nostro patrimonio immobiliare in una prospettiva sostenibile". A pensarla così il presidente Egidio Comodo, sul decreto rilancio, approvato ieri dal Consiglio dei ministri, convinto che "alzare la soglia della detrazione fiscale per eco e sisma-bonus fino al 110% consentirà al settore dell'edilizia di mettere in moto la crescita del Paese e generare nuova occupazione nel mercato dei liberi professionisti. Finalmente, si investono risorse nella sicurezza dei cittadini e delle nostre case", incalza, sottolineando, però, come per tali incentivi occorrerebbe "una proroga di lungo periodo", visto che "il termine ultimo per beneficiare degli incentivi fiscali è fissato al 31 dicembre 2021", una data "troppo ravvicinata per ottenere i risultati che speriamo di raggiungere presto per il bene dell'economia e della nostra professione", conclude. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie