Consulenti, duro lavoro su richieste cig

Letta Calderone a Conte su difficoltà 26.000 membri categoria

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - La "gravissima" situazione in cui i 26.000 consulenti del lavoro sono costretti ad operare è raccontata, in una lettera al premier Giuseppe Conte, dalla presidente del Consiglio nazionale della categoria professionale Marina Calderone. In particolare, riferisce, dall'entrata in vigore del decreto Cura Italia "ci siamo messi al lavoro, nonostante le mille difficoltà che quotidianamente incontriamo per mantenere l'operatività delle nostre strutture, con l'unico scopo di mettere in sicurezza le aziende e i lavoratori italiani con il ricorso alle integrazioni salariali. Lei è certamente consapevole che la scelta del Governo di finanziare la cassa integrazione emergenziale Covid-19 aumentando le risorse oggi disponibili sulle varie gestioni tenute presso l'Inps, costringe a presentare una molteplicità di domande differenti - una tipologia per gestione per una causale che, invece è uguale per tutti. Sarebbe bastato, invece - scrive Calderone, che aveva fatto analoga richiesta, nei giorni passati - creare un unico ammortizzatore sociale emergenziale, appostare su di esso tutti i fondi dispersi sulle varie gestioni, e tutto sarebbe stato più semplice ed immediato, per noi e per l'Inps", e "in questo caso, l'obiettivo di pagare i primi sussidi entro il 15 aprile, si sarebbe raggiunto". Ecco perché Calderone, evidenziando che "da giorni" è stata "ingaggiata una lotta contro il tempo, contro le tante burocrazie di questo Paese, contro le evidenti incongruenze dei vari processi di concessione introdotti dal decreto", aggiunge: "Le rassegno la delusione della categoria per avere udito, nel suo intervento in Parlamento, parole di ringraziamento per l'opera che stanno svolgendo i sindacati dei lavoratori e nessun incoraggiamento per quanto i consulenti del lavoro fanno nell'interesse di tutti". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie