Cnpadc, stop versamenti fino a 30 aprile

Azioni Cassa previdenza per 'iscritti in difficoltà' causa virus

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 09 MAR - "In considerazione dell'emergenza sanitaria che sta attraversando il Paese, vogliamo assicurare che la Cassa previdenziale dei dottori commercialisti (Cnpadc) si attiverà in favore degli iscritti in oggettiva difficoltà, assumendo tutte le decisioni necessarie e i provvedimenti utili a garantire serenità per coloro che si trovino, o dovessero trovarsi in stato di bisogno", e a tal proposito "è stata già stabilita la sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti dei contributi previdenziali in scadenza nel periodo dal 23 febbraio al 30 aprile 2020, fatta salva la facoltà di quanti vogliano, comunque, provvedere". Lo rende noto l'Ente pensionistico professionale, a proposito delle conseguenze della diffusione del virus Covid-19. Non soltanto è stata stabilita una "riorganizzazione della struttura della Cassa, in modo da garantire l'operatività anche in una situazione di emergenza, quale quella che stiamo vivendo", ma è anche "stato attivato un piano di emergenza che prevede il ricorso a forme di 'smart working' in grado di garantire, seppure con tempi meno rapidi e per quanto tecnicamente possibile, l'operatività e i servizi essenziali a favore degli associati", recita una nota, in cui si specifica che "i colleghi professionisti che avessero necessità di contattare la Cassa per ragioni di urgenza, potranno farlo, dal 9 marzo fino a nuova comunicazione, esclusivamente in modalità telematica". Tutti i particolari su www.cnpadc.it. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


    Modifica consenso Cookie