Cnpadc,Comm. Banche svilisce professioni

Anedda, voto Parlamento contro l'art. 36 della Costituzione

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 MAR - "Svilire ancora una volta l'impegno e il valore delle prestazioni professionali ricorrendo a provvedimenti che, nei fatti, vanno contro non solo il rispetto del lavoro altrui, ma anche contro il principio di una retribuzione adeguata sancito dall'articolo 36 della nostra Costituzione". Lo afferma il presidente della Cassa nazionale di previdenza dei dottori commercialisti (Cnpadc) Walter Anedda, a seguito dell'approvazione odierna del testo del Regolamento della Commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema bancario e finanziario. "Sembra esser questo il magro risultato dei lavori della Commissione d'inchiesta sul sistema bancario che oggi ha, di fatto, approvato la possibilità per lo Stato di avvalersi di consulenze gratuite da parte dei professionisti, senza ricorrere al principio dell'equo compenso che nei giorni scorsi era stato oggetto dell'emendamento al testo presentato dal senatore Andrea de Bertoldi (FdI)", si legge, infine, nella nota della Cassa. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie