Professioni

  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Professioni
  4. Casse di Previdenza
  5. Enpam, rinnovato 'bonus bebè' nel 2018

Enpam, rinnovato 'bonus bebè' nel 2018

Misura disponibile pure per studentesse Medicina iscritte a Ente

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - L'Enpam (Ente previdenziale dei medici e degli odontoiatri) scommette anche per il 2018 sull'assistenza alla neomamme: è stato, infatti, rinnovato il 'bonus bebè' destinato alle iscritte, e "per la prima volta" estesa la tutela della genitorialità alle studentesse del V e VI anno dei corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria che hanno scelto di iscriversi all'Ente". Le dottoresse, si spiega in una nota, "avran diritto a un assegno di 1.500 euro per le spese del primo anno di vita del bambino, o dell'ingresso del minore in famiglia in caso di adozione o affidamento", e fra i costi vi sono pure quelli di nido e babysitter. "Il sussidio bambino, che si aggiunge all'indennità di maternità, può esser chiesto una sola volta per ciascun figlio ed è vincolato a una soglia di reddito (reddito lordo annuo medio degli ultimi tre anni, di qualsiasi natura e dell'intero nucleo familiare non superiore a 8 volte il trattamento minimo Inps)", e si può fare domanda per tutti i bambini nati dal primo gennaio 2017 al 27 luglio 2018; le laureande, oltre al 'bonus bebè' potranno chiedere all'Enpam un sussidio per la maternità di circa 5.000 euro. "La tutela della genitorialità racchiude il senso del welfare allargato che la Fondazione sta perseguendo in questi anni. Vogliamo, infatti, sostenere i professionisti e i futuri medici andando a intercettare, fin dal momento del percorso formativo, i loro bisogni perché non diventino motivo di fragilità", dice il presidente dell'Ente Alberto Oliveti. Le domande, si specifica, potranno essere presentate all'Enpam esclusivamente online, accedendo con le proprie credenziali all'area riservata del sito (enpam.it). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie