• Alessandro Gasparetto, Futura Serramenti: “Investimenti sulla qualità, così guardiamo al futuro”
COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Alessandro Gasparetto, Futura Serramenti: “Investimenti sulla qualità, così guardiamo al futuro”

Pagine Sì! SpA

Il mondo dei serramenti è in costante crescita sia in termini di ricerca della qualità che di sistemi sempre più performanti, con il prezzo che gioca un ruolo fondamentale nell’attrattività verso la clientela.

Ma è possibile trovare il giusto compromesso? “La qualità non può mai mancare, ma con una gestione accorta dei sistemi di produzione si può fare la differenza”, spiega Alessandro Gasparetto, direttore generale di Futura Serramenti. L’azienda veneta è leader nel mercato nella produzione di serramenti in PVC, capace di sviluppare nel corso degli anni progettualità finalizzate all’abbattimento dei costi, mantenendo i più elevati standard del settore.

È grazie al sistema di gestione aziendale Kaizen che Futura Serramenti ha trovato un punto d’incontro a tutto vantaggio della clientela: da una parte la riduzione dei costi ottimizzando la produzione con la cancellazione dei tempi morti, dall’altra l’investimento in ricerca e sviluppo che ha portato alla crescita di nuovi modelli di serramenti. “Prezzi competitivi che piacciono al mercato, con l’utilizzo delle materie prime di qualità”, evidenzia Gasparetto. Grazie all’attenzione in R&D, Futura Serramenti è diventata conosciuta tra il grande pubblico per lo sviluppo, nei propri infissi, della ferramenta blindata RC2, grado elevato di sicurezza per le finestre contro intrusioni esterne e, ancor più recentemente, verso il sistema RC3.

“L’investimento in nuovi progetti ci permette di rimanere sulla punta della piramide. Nel momento in cui ci si ferma su un solo prodotto innovativo, si rischia la perdita di qualità e fatturato”, evidenzia il direttore generale di Futura Serramenti. Nonostante l’aumento dei costi delle materie prime — +50% il prezzo del metallo negli ultimi due mesi — Futura Serramenti ha mantenuto intatti i listini, grazie alla gestione accorta delle risorse e l’attenzione verso la clientela. “Siamo consapevoli delle difficoltà esistenti — sottolinea Alessandro Gasparetto — ma la nostra natura ci spinge ad adattarci al mercato, rispondendo principalmente ai consumatori, il nostro unico interesse”.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie