• Zocca: “Il gelato artigianale, fresco e di qualità, è per tutti, anche per pasticcerie e ristoranti”
COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Zocca: “Il gelato artigianale, fresco e di qualità, è per tutti, anche per pasticcerie e ristoranti”

Pagine Sì! SpA

Il gelato artigianale è un vanto tutto italiano e fino ad oggi servirlo è stata prerogativa esclusiva delle gelaterie. Ma può diventare una possibilità anche per ristoranti, pasticcerie e piccoli chioschi, perché lo possono acquistare da un mastro gelatiere. Ad offrire questa opportunità è Francesco Zocca, proprietario della gelateria Zocca, che produce gelato per il proprio punto vendita e che da alcuni anni lo realizza anche per il settore Ho.Re.Ca. “Dai semifreddi, ai gelati gourmet, ai dessert creativi: oggi si possono produrre tanti prodotti per diversi contesti, lasciando invariata la qualità artigianale, perché il gelatiere conosce le materie prime e il giusto bilanciamento degli ingredienti”.

Ma i gelati artigianali non sono tutti uguali. C’è chi li fa direttamente con le materie prime e chi invece usa semilavorati industriali. “La differenza tra le due ricette è notevole – spiega Zocca – Intanto da un punto di vista salutistico i gelati fatti con semilavorati sono ricchi di zuccheri, coloranti, conservanti e aromi chimici, mentre chi lavora direttamente le materie prime e le conosce è bravo anche a farle stare insieme senza eccesso di grasso o di zucchero”. “E poi - continua Zocca - quando si usano semilavorati il sapore è omologato ovunque il gelato venga servito, mentre un gelato fatto con un prodotto naturale è unico e non replicabile”.

Per le attività del settore ristorazione l’unicità è un fattore importante e oggi hanno la possibilità di avere un prodotto personalizzato, differenziarsi e attrarre più clienti, senza essere costretti a sostenere gli elevati costi di un laboratorio di produzione. E a proposito dell’unicità, quando si selezionano personalmente gli ingredienti, si può anche chiedere che vengano “lavorati” secondo la propria preferenza: “Io ad esempio per fare il gusto nocciola uso la ‘Trilobata Tonda Gentile delle Langhe’, precisamente di Alba, in Piemonte, e chiedo direttamente al produttore di macinarla e tostarla come voglio io - racconta Zocca – e la personalizzazione è possibile anche quando si producono gelati per pasticcerie e ristoranti, dove spesso c’è la richiesta di gelati salati – conclude Zocca - alla fine chi sa fare il gelato lo può fare con tutto ciò che si frulla e si scioglie, poi basta riadattarlo al contesto”.

Francesco Zocca è mastro gelatiere e dal 1999 produce gelato di alta qualità con prodotti naturali e ingredienti freschi. Ha studiato all’Istituto Alberghiero e si è poi specializzato sul gelato. Dopo aver affiancato altri colleghi nell’apertura di gelaterie in tutta Italia ha deciso di stabilirsi a Verona, dove oggi produce gelati con sua moglie Glenda non solo per il proprio punto vendita ma anche per pasticcerie, ristoranti e chioschi.

 

Archiviato in


Modifica consenso Cookie