• CRV - Ciambetti: "Esce di scena Gianluigi Secco, uomo di cultura capace di parlare ai più semplici”
COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Ciambetti: "Esce di scena Gianluigi Secco, uomo di cultura capace di parlare ai più semplici”

Il Presidente del Consiglio regionale del Veneto: “Un innamorato della musica e delle tradizioni popolari del Veneto di ogni dove"

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Cultura - Ciambetti: "Esce di scena Gianluigi Secco, uomo di cultura capace di parlare ai più semplici, un innamorato della musica e delle tradizioni popolari del Veneto di ogni dove"

(Arv) Venezia 27 mar. 2020 - “La scomparsa di Gianluigi Secco rattrista e addolora: ci lascia un grande protagonista della cultura veneta che non conosceva frontiere e che parlava ai veneti di tutto il mondo. Un autentico punto di riferimento della musica e poesia popolare veneta. Ai suoi familiari, ai suoi amici, le mie personali condoglianze”. Roberto Ciambetti, presidente del Consiglio regionale del Veneto rende omaggio “a una figura per molti aspetti eccezionale nel suo impegno per salvaguardare le culture locali e tutelare il patrimonio dell’emigrazione veneta specialmente nel Rio Grande do Sul in Brasile e, più in generale, con l’associazione Soraimar. Penso al suo lavoro nel Centro Studi e documentazione Riti e Carnevali di Montagna e quanto si è speso per la musica oltre che per la poesia veneta. Un vero innamorato della musica e delle tradizioni popolari venete. I più lo ricorderanno in coppia con Giorgio Fornasier nei Belumat: per quanti amano la cultura veneta Gianni Secco resta una figura indimenticabile e di certo lascia un grande vuoto per la sua onestà intellettuale e il rigore di un ricercatore autentico, uomo di cultura capace di parlare anche ai più semplici. La sua vita è stata una lezione straordinaria di coerenza e amore.”

Archiviato in


Modifica consenso Cookie