COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Ciambetti: "Covid-19, Credito cooperativo e casse rurali a fianco delle Ulss del Vicentino

Il Presidente del Consiglio regionale del Veneto: “Un segnale importante di unità nel segno della solidarietà concreta"

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Covid-19 - Ciambetti: "Credito cooperativo e casse rurali a fianco delle Ulss del Vicentino: un segnale importante di unità nel segno della solidarietà concreta"

(Arv) Venezia 27 mar. 2020 - “Vorrei esprimere la gratitudine al sistema del credito cooperativo e casse rurali vicentine per la devoluzione di 100 mila € alla sanità vicentina, alle Ulss 7 e 8 tramite la Fondazione San Bortolo. Trovo importantissimo il gesto di tutte le cinque banche del credito cooperativo e le casse rurali del Vicentino in una azione comune e condivisa: è un segnale di unità che rincuora e ringrazio sinceramente chi si è impegnato affinché ciò accadesse”. Il presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, informato dell’iniziativa delle cinque banche di credito cooperativo e casse rurali vicentine, ha assicurato che “informerò il presidente Zaia e l’assessore Lanzarin della donazione – ha detto Ciambetti - da parte di BCC Vicentino Pojana Maggiore, Banca San Giorgio Quinto Valle Agno, Cra Brendola, Centroveneto Bassano Banca e Banca Alto Vicentino: questi fondi donati vanno a sommarsi alle iniziative che le singole banche e Casse rurali prenderanno in autonomia per sostenere e aiutare la loro realtà territoriale, le famiglie e l’economia berica. Non è ozioso sottolineare questo duplice impegno, da una parte il sostegno alla nostra Sanità regionale con un contributo teso a sostenere non solo l’acquisto di dispositivi di protezione per gli operatori della sanità, sia apparecchi e attrezzatura per i reparti di terapia intensiva. A fianco di ciò, infatti, c’è l’impegno di queste realtà locali per tutelare il tessuto economico duramente provato dalla crisi Covid-19: mutualità e cooperazione, le basi etiche, storiche e culturali del credito cooperativo e delle casse rurali, sono ancora di stretta attualità e ci indicano la strada per uscire, assieme, da questa emergenza e assieme affrontare la ricostruzione che ci attende”.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie