COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Federprivacy

Certificazione di Privacy Officer, ecco come ottenerla prima della pausa estiva

A luglio corso propedeutico per ottenere il riconoscimento di Tüv Italia , oppure pre-esame con l'organismo di certificazione per dimostrare l’idoneità

Federprivacy

Dopo la 64esima classe del Master Privacy Officer e Consulente della Privacy appena svoltasi con 30 partecipanti da ogni parte d’Italia, l’ultima edizione in programma del corso di Federprivacy prima della pausa estiva si svolgerà dal 5 al 10 luglio, e sono rimasti solo alcuni posti disponibili. 

Il master, accreditato dal Consiglio Nazionale Forense (CNF) con il riconoscimento di 20 crediti formativi per gli avvocati, è valido ai fini della certificazione di Privacy Officer e Consulente della Privacy rilasciata da Tüv Italia.

Il percorso intensivo della durata di 50 ore in 6 giornate consecutive full immersion si svolge attualmente in modalità FAD con un elevato indice di gradimento dei partecipanti, che possono contare su un programma e metodi didattici ben collaudati nel tempo, un board di docenti di altissimo livello, a cui si aggiungono il notevole risparmio sui costi di trasferte per viaggi e soggiorni presso le sedi del corso, la possibilità di non allontanarsi dalla propria dimora abituale.

Del board scientifico del corso fanno parte l’Avv. Rocco Panetta, Country Leader per l’Italia di Iapp, l’Avv. Antonio Ciccia Messina autore di Italia Oggi e presidente di Persone & Privacy, l’Avv. Luca Bolognini, Presidente dell’Istituto Italiano per la Privacy, l’Avv. Paolo Balboni, docente di privacy e cybersecurity all’Università di Maastricht University, e l’Ing.Monica Perego, docente qualificato Tüv, e Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy e coordinatore del corso.

Oltre al percorso formativo proposto da Federprivacy, come previsto dal punto 4.2.2 dello schema CDP/TÜV la certificazione di Privacy Officer può essere conseguita anche attraverso un pre-esame per la verifica di idoneità da quei professionisti che vantano già una considerevole esperienza e competenze documentabili in materia di privacy e protezione dati, con almeno due anni di attività nell’ultimo triennio documentabile. Con questa modalità, chi intende sostenere il pre-esame può contattare direttamente Tüv Italia, e se supererà la prova potrà poi accedere all’esame di certificazione senza necessità di partecipare a corsi di formazione, con la possibilità di essere iscritto come Privacy Officer nel registro dei professionisti certificati detenuto dall’organismo di certificazione bavarese.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Federprivacy

Modifica consenso Cookie