COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Laser Pico: La nuova frontiera nella medicina estetica, anche per la rimozione dei tatuaggi.

Pagine Sì! SpA

Alessandro Tricomi, un chirurgo dermatologo sempre al passo con i tempi.

Si usa per intervenire senza traumi sulle macchie di età, cheratosi e soprattutto per eliminare in massimo cinque sedute i tatuaggi, anche colorati. Si tratta del Laser Pico, utilizzato, quasi in esclusiva in Sicilia, nello studio del dottore Alessandro Tricomi a Catania. E’ un laser q-swicciato che a differenza degli altri laser dello stesso tipo, lavora in pico secondi, determinando sulla parte da trattare un “danno” di tipo acustico, non termico, facendo si che si riesca a rimuovere immediatamente e senza traumi, sia le macchie di età, che le cheratosi e soprattutto riesce ad eliminare del tutto i tatuaggi anche quelli  colorati  in verde e in azzurro, difficilissimi, anzi quasi impossibili da rimuovere.

“Dei tatuaggi colorati – afferma Alessandro Tricomi – non rimane nessuna traccia”. 

Il laser Pico, ha inoltre la funzione di eliminare in modo definitivo le cicatrici sopravvenute in seguito ad acne grave e in quattro sedute, con un minimo trauma e con un ridotto tempo di recupero. Le sedute si effettuano a distanza di un mese e mezzo circa l’una dall’altra e il trattamento è consigliabile solo in periodo autunnale ed invernale, per evitare l’esposizione della parte ai raggi diretti del sole.

Un altro trattamento, abitualmente effettuato nello studio del dottor Tricomi e che “cura” le adiposità localizzate, con eccellenti risultati, avviene con l’ausilio di un macchinario di ultima generazione: il Cooltech. Questa è una tecnologia all’avanguardia per il rimodellamento completo del corpo. E’ basata su un meccanismo di azione che prende in considerazione la vulnerabilità dei tessuti adiposi e delle cellule grasse (adipociti) alle variazioni di temperatura. Il raffreddamento “controllato” del tessuto adiposo, produce una cristallizzazione ed un danno selettivo degli adipociti con conseguente riduzione dello strato di grasso sottocutaneo. In un’unica seduta di 70 minuti, si può arrivare a bruciare fino a tre centimetri di adiposità localizzata; il trattamento non è doloroso e il paziente ha un recupero immediato.

“Il Cooltech è anche un trattamento sicuro –ci spiega il dottore Tricomi - perché l’area del corpo da trattare, viene preventivamente isolata tramite aspirazione e la diversa sensibilità degli adipociti al freddo, rispetto ai tessuti circostanti, rende il target circoscritto al solo strato adiposo”.

L’area viene protetta da un particolare gel che isola la cute ma non impedisce al freddo di arrivare ai tessuti.

 

Archiviato in