COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Competenze al servizio del cliente: il ruolo del legale di impresa nelle parole di Roberta Campesi

Pagine Sì! SpA

Quali devono essere le caratteristiche che un cliente deve cercare nel proprio avvocato? Quali gli aspetti che un imprenditore deve valutare nel momento in cui sceglie da chi farsi assistere? Quali le competenze che devono essere ricercate? L’avvocato Roberta Campesi, esperta nella razionalizzazione e gestione di crisi d’impresa, nonché nelle pratiche di ristrutturazione aziendale, ha una sua visione chiara: “Non è la prima volta che mi capita di parlarne e non posso che ritornare su ciò che ho già indicato come elemento essenziale in questa professione: l’avvocato deve seguire il proprio cliente prima che gli capitino eventi negativi per la professione, deve accompagnarlo, deve tutelarlo al meglio affinché egli si concentri solo sulla propria attività; piuttosto che lavorare nei momenti di crisi bisogna lavorare affinché non accadano”.

Dunque un legale che segue il proprio cliente assistendolo, condividendone dubbi e appianando perplessità; una presenza costante negli anni, un elemento di fiducia capace di consigliare al meglio. Ma c’è anche un altro aspetto che ha ugualmente assunto sempre più importanza, ed è l’apporto di molteplici professionalità. “Senza dubbio, continua la Campesi, non si può più immaginare la figura dell’avocato che opera in solitaria, perché questa non sarebbe una strategia vincente. Per essere capaci di ottenere il meglio, bisogna avere una organizzazione di supporto, una struttura capace di adeguarsi non solo per rispondere alle esigenze del cliente, ma per anticiparle”.

Insomma, un lavoro a 360 gradi, in cui si devono valutare le opportunità immediate e i rischi futuri, sviluppando una capacità di lavoro in team affinché si possano ottenere i migliori risultati e il cliente possa sempre accrescere il proprio giro di affari nonché la propria affidabilità.

 

Archiviato in


Modifica consenso Cookie