COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale ANCI Puglia

Locorotondo - COVID-19: Aggiornamento sopralluogo RSA

Sindaco Bufano: "situazione sotto controllo"

ANCI Puglia

Questa mattina, giovedì 26 novembre 2020, si è tenuta una riunione in merito alla gestione dell’emergenza Covid-19 presso la RSA “Domus Sancta Familia - Casa Neemia”. L’incontro si è svolto alla presenza del sindaco Antonio Bufano, vicesindaco Vito Speciale, Pasquina Ceglie - Assistente Sociale Comune di Locorotondo, dottor Giandomenico Losacco – Coordianatore attività sanitaria, igiene ambientale e contenimento contagi, dottoressa Giuliana Angelillo – Assistente Sociale, ed infine la dottoressa Bruno Alessandra - Coordinatrice delle attività logistiche del Distretto.

In sede di incontro, in considerazione dell’evolversi della situazione epidemiologica per i contagi da Coronavirus registrati presso la struttura e su invito del sindaco Antonio Bufano, é stato stabilito che il Distretto collabori in maniera attiva nel coordinare i medici di base, i quali sono gli unici responsabili degli ospiti presenti in struttura. Tutto ciò, è opportuno ribadirlo, nonostante la struttura sia di gestione privata e non pubblica.

Il numero di contagi all’interno della RSA ammonta a 36, di cui 2 ricoverati ed un ospite deceduto durante la scorsa notte. 11 degli attuali positivi risultano sintomatici, mentre restano asintomatici tutti gli altri.

Dal momento che 7 operatori della struttura sono risultati positivi al Covid-19, mentre 5 sono in malattia ordinaria, la ASL ha provveduto ad attivare oggi stesso un'altra unità infermieristica. Inoltre, al fine di riorganizzare gli spazi, presso la struttura è già presente il Responsabile della Protezione Civile per il montaggio di una tensostruttura da campo con roulotte.

Il Distretto svolgerà attività quali: rifornimento di DPI e di farmaci; erogazione di visite specialistiche, ECG ed RX torace. Le prestazioni saranno erogate in loco, con il pazente allettato e solo su richiesta dei medici della struttura stessa.

La struttura ha infine provveduto a reclutare dieci nuove assunzioni, sei delle quali sono già in servizio, al fine di supportare l’offerta erogata dalla struttura.

«La situazione - sottolinea il sindaco Antonio Bufano - è sotto controllo. Verranno istituiti tra i parenti ponti di comunicazione per aggiornarli sullo stato di salute dei propri congiunti. Inoltre il Comune metterà a disposizione della struttura dei tablet, per consentire ai pazienti di essere in contatto, attraverso videochiamata, con i parenti».

Si registra altresì una notizia di grande solidarietà e degna di nota. La Orizzonti Futuri Onlus nella persona del Presidente Antonio La Ghezza, ha donato al personale della RSA un defibrillatore a disposizione di tutti gli ospiti della struttura.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie