COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Puglia Paradise: l’affitto di villa con piscina come forma di investimento

Pagine Sì! SpA

Il presidente dell’azienda Massimo Valentini spiega le modalità per ottenere il massimo rendimento

“Affittare una villa con piscina in Puglia costituisce un valido investimento, con un tasso di rendita annuale lordo medio pari al 10% e punte del 13%”. Ad assicurarlo è Massimo Valentini, fondatore e presidente di Puglia Paradise, azienda pugliese specializzata in tale settore del mercato immobiliare.

Per ottenere un’alta rendita è fondamentale avere una struttura con caratteristiche ben precise e una gestione iperprofessionale degli affitti. “Nella nostra esperienza di affitti di ville e trulli con piscina - spiega Valentini - abbiamo riscontrato elementi determinanti per il prezzo. Parlo di una scelta stilistica che faccia da filo conduttore nell’arredamento, della qualità delle rifiniture e del comfort degli spazi interni ed esterni; molto apprezzata è, ad esempio, la cucina all’esterno, così da poter stare il più possibile all’aperto”. Fondamentale è anche la collocazione della struttura, “che favorisca la privacy, tema a cui è molto sensibile chi sceglie questa soluzione. E proprio per far comprendere il livello di privacy atteso, noi di Puglia Paradise realizziamo tour visuali realizzati con il supporto di droni per mostrare ai clienti il complesso e i suoi dintorni”.

Lavorando con una clientela straniera (paesi con inglese predominante più la Russia), il periodo di affitto delle strutture gestite in esclusiva da Puglia Paradise va da aprile a novembre, con un prezzo compreso tra i 2.000 e i 7.500 euro a settimana. Cifre che, come spiega Massimo Valentini, “è possibile raggiungere grazie a una gestione in esclusiva della struttura, che permette di tenere sotto controllo ogni minimo dettaglio della struttura e assicurare all’ospite il più alto livello di qualità. Un elemento questo che è particolarmente apprezzato dagli stranieri, che non hanno problemi a pagare di più a fronte di un servizio a 5 stelle”.

Archiviato in