COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Otello Gregorini (CNA Marche): “imprese in crisi liquidità, rischio usura nelle Marche”

Pagine Sì! SpA

"Nelle Marche c'è un potenziale pericolo di infiltrazioni della criminalità organizzata tra le pieghe della crisi. Per ora è latente, non reale. Sappiamo che potrebbe capitare. Naturalmente, se ci sarà maggiore liquidità, le imprese non troveranno difficoltà a reperire denaro e dunque non forniranno il pretesto perché la malavita si insinui nelle vesti di salvatore/usuraio. Occorre tenere molto alta la soglia dell’attenzione nei prossimi mesi, perché il problema della mancanza di liquidità per gli artigiani e per le piccole imprese può diventare drammatico. Il tempo,aggiunge Otello Gregorini, è fondamentale. I prestiti garantiti dallo Stato devono arrivare rapidamente, con procedure snelle ed automatiche. Occorre semplificare le procedure e gli istituti di credito devono comprendere che siamo in una situazione di emergenza e i finanziamenti alle imprese devono diventare prioritari,precisa il segretario generale CNA Marche. Inoltre vanno coinvolti e finanziati i Confidi che rappresentano da sempre un canale importante per il credito alle imprese e un baluardo contro il rischio usura. Tramite i Confidi, le imprese possono accedere al Fondo Nazionale Antiusura ed evitare di cadere nelle mani degli strozzini e della criminalità organizzata”. 

Archiviato in


Modifica consenso Cookie