COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Comune di Genova

Mercato Tre Ponti, iniziata la demolizione

Ufficio stampa Comune di Genova

Comune di Genova

Sono iniziati i lavori preliminari alla demolizione del mercato Tre Ponti a Sampierdarena.

Questa mattina l'assessore ai lavori pubblici e manutenzioni Paolo Fanghella ha presentato il progetto esecutivo del nuovo edificio che prenderà il posto dell'attuale e la riqualificazione dell’intera piazza e delle limitrofe via Pirlone e via Pensa. Il taglio del nastro inaugurale è previsto per il 27 maggio 2020. Il quadro economico dei lavori ammonta a 1.700.000 euro.

Due gli obiettivi: realizzare un mercato funzionale e a norma, come gli altri attivi in città, e restituirgli un'anima scongiurando, nonostante il potenziale bacino d'utenza, il perpetuarsi del degrado che lo stava condannando ad una lenta agonia. La riqualificazione del mercato, della piazza e delle strade adiacenti rilanceranno il cuore commerciale di Sampierdarena.

Per tutta la durata dei lavori le quattro attività ancora attive nel vecchio edificio verranno ospitate in box prefabbricati attigui alla struttura mercatale.  

«Anche questo è un intervento che rientra nel nostro programma di riqualificazione delle periferie – spiega Paolo Fanghella, assessore ai lavori pubbici e manutenzioni -. Ora è iniziata l’effettiva attività di demolizione di questa struttura che porterà al restyling di una piazza che necessita di interventi. Il momentaneo trasferimento degli attuali commercianti ha avuto un esito positivo, superiore alle aspettative, e siamo certi che troveranno soluzioni ideali anche nel nuovo mercato che sarà moderno e dotato di tutte le strutture ideali per poter lavorare al meglio. Tutto sarà certamente in un contesto più attrattivo grazie anche alle operazioni che riguardano il Palazzo della Fortezza e i Magazzini del Sale che, complessivamente, interessano un’ampia porzione di Sampierdarena».

«Abbiamo lavorato in questi mesi per organizzare al meglio, in piena cobdivisone con le associazioni di categoria e gli operatori, la sistemazione per il periodo dei lavori dei due mercati che insistono sulla zona: il mercato al coperto e il mercato merci varie del lunedi e venerdì – dichiara Paola Bordilli, assessore al commercio -. Si tratta di un bel lavoro di squadra che ci ha portato a ridurre al minimo possibile i disagi nell'attesa della conclusione dei lavori che realizzeranno un mercato nuovo e moderno su cui lavoreremo per rendere le nostre piazze sempre più delle nuove "agorà" commerciali».

 «La riqualificazione del mercato e di piazza Tre Ponti è un progetto importante che si sviluppa accanto a uno dei gioielli di Sampierdarena: il Palazzo della Fortezza – sottolinea Renato Falcidia, presidente del Municipio Centro Ovest -. È un’opera che rientra fra quelle del Bando Periferie e che, al termine delle varie cantierizzazioni, darà una nuova vita a tutta quest’area riportandola ad essere punto di riferimento per le famiglie e per i commercianti».

Il nuovo fabbricato, di forma rettangolare allungata, posto al centro della piazza ha dimensioni in pianta ridotte rispetto a quello attuale.  Eccone i dettagli tecnici: lunghezza 52 m, larghezza 8,50 m e altezza. 4,50 m. Il tetto ha un’unica falda inclinata verso sud.

La struttura è composta da una parte in calcestruzzo armato ed una parte in carpenteria metallica così costituita: sul prospetto sud da dieci pilastri sostenuti dai plinti di fondazione con in sommità un tronco di colonna metallica ed il collegamento alla trave metallica trasversale di copertura, sul prospetto nord dieci colonne metalliche in profilato tubolare con altrettante travi trasversali metalliche di copertura appoggiate sulle colonne tubolari.

Le pareti perimetrali sono costituite in parte da cemento armato e in parte da blocchetti di calcestruzzo, intonacati e colorati in pasta. Il lato nord è in struttura vetrata di tipo ”antisfondamento” con telaio in alluminio, posta su un muretto alto 40 cm.

La copertura sarà realizzata, per una parte verso sud sopra la struttura metallica, con tavolato in legno, pannello “sandwich” isolante e manto in lastre di ardesia; per la parte verso nord con lastre di vetro su telaio in alluminio e vetro temperato 8 mm, pendenza della copertura verso il lato sud.

All’interno sono previsti dodici locali commerciali addossati alla parete sud, divisi tra loro con pareti in mattoni, rivestite con piastrelle. La zona destinata al pubblico pavimentata con piastrelle in gres ceramico, impianto di riscaldamento/raffrescamento costituito da ventilconvettori a soffitto, locali accessori sul lato est comprendenti un locale contatori e quadri elettrici, locali accessori sul lato ovest costituiti da ricovero cassonetti rifiuti, servizi igienici e spogliatoi per i titolari delle attività commerciali ed un locale tecnico per gli impianti idro-termo-sanitari.

Il progetto definitivo prevede la netta divisione tra gli spazi pedonali e quelli destinati a viabilità e a parcheggio. Le aree a parcheggio sono collocate sia sul lato verso via Buranello e sia sui due lati corti della piazza, per lasciare il più possibile libero tutto lo spazio tra il mercato e il prospetto sud di villa Grimaldi “La Fortezza”.

I materiali di pavimentazione della piazza differenziano le parti carrabili da quelle pedonali: le prime saranno realizzate in asfalto drenante, mentre le seconde in blocchetti in cemento.

Completano il progetto di spazio aperto alberi, panchine in granito riciclato e illuminazione a luci led su palo, posizionati nella zona pedonale antistante il prospetto sud di villa La Fortezza e la sostituzione delle lampade su “tesata” con punti luce a led a palo.

Un marciapiede che corre lungo il perimetro esterno del mercato completa l'assetto planimetrico della piazza, garantendo la fruizione e la libera circolazione sui quattro lati anche alle persone con ridotta mobilità. Inoltre, sono previsti percorsi pedo-tattili per agevolare la percorribilità anche a persone con ridotte capacità visive.

Archiviato in