COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Optimamente

Vantaggi e svantaggi di un robot aspirapolvere

Optimamente

I robot aspirapolvere nascono per rispondere a quelle che sono le esigenze delle persone, sempre più particolari. Non si ha mai tempo per una pulizia profonda della casa e i brand internazionali hanno pensato a qualcosa che potesse fungere da alleato: aspirapolvere, lavapavimenti veloce ma preciso nonché delicato.

Bisogna ammettere che la tecnologia fa passi da gigante ogni giorno ed è un cammino complicato, ragionato e in continua evoluzione. Quando si sceglie un robot aspirapolvere è per avere un aiuto concreto nella pulizia: ma quali sono i suoi vantaggi? Ha anche degli svantaggi? Ecco tutto quello che bisogna sapere!

Che cos’è un robot aspirapolvere?

Il settore relativo alla pulizia delle case nel tempo è mutato notevolmente, proprio per seguire dei ritmi di vita differenti da quelli del passato. Facendo un piccolo passo indietro nel tempo, nelle case degli italiani non è mai mancata una aspirapolvere per permettere una pulizia massiva e precisa. Gli elettrodomestici di un tempo erano caratterizzati da un filo lungo, dimensioni e peso notevoli che non permettevano una grande fluidità negli spostamenti.

Man mano che la tecnologia si è sviluppata ecco che le aziende produttrici internazionali hanno studiato soluzioni differenti. Pian piano le dimensioni hanno iniziato a ridursi così come il peso, sino all’eliminazione del filo e una gestione automatica della pulizia. Tutto questo per trasformare un semplice aspirapolvere in un alleato della pulizia, soprattutto per chi passa la maggior parte del tempo fuori casa per lavoro.

Nello specifico, un robot aspirapolvere è un dispositivo smart dotato di funzionalità innovative e avanzate. I modelli oggi in commercio sono caratterizzati da più dettagli, dalla mappatura di tutta la casa per evitare gli ostacoli sino alla funzione lavapavimenti integrata.

Tutto questo viene controllato con un telecomando oppure tramite Applicazione  dedicata presente sullo smartphone. Ma non è tutto, infatti il robottino si può integrare anche ai dispositivi (come Alexa – Google) ricevendo le vostre indicazioni vocali.

I primi passi che svolge il piccolo robottino, dalla forma rotonda e design elegante, è quello di mappare tutta la stanza/casa memorizzando quelli sono gli ostacoli da evitare. Il suo lavoro diventa agevole e veloce, grazie ai suoi sensori che gli permettono anche di salire sopra i tappeti o evitare di cadere giù per le scale.

I modelli a disposizione sono tantissimi e tutti rispondono alle esigenze delle persone che desiderano avere la casa pulita, in ogni angolo – anche il più nascosto.

Ma quali sono i suoi vantaggi e svantaggi? E perché affidarsi ad un robot aspirapolvere?

Vantaggi robot aspirapolvere

Il robot aspirapolvere, come accennato, viene studiato e prodotto per anticipare quelli che sono i bisogni primari di oggi. Il primo vantaggio da evidenziare è, senza dubbio, il fatto che possa assicurare una pulizia dei pavimenti precisa e rapida – rispettando tutte le superfici grazie alle spazzole dotate di setole morbide. Da non sottovalutare anche la sua potenza di aspirazione: nonostante sia un dispositivo piccolo e compatto è dotato di una tecnologia intelligente e potente allo stesso tempo.

Tra i tanti pro nell’acquisto di un robot aspirapolvere anche rispondere a delle esigenze particolari. Ci sono infatti moltissimi soggetti con problemi di allergie varie o patologie più o meno gravi all’apparato respiratorio; il robot aspirapolvere di ultima generazione possiede un sistema di filtraggio a più stadi  così da catturare e imprigionare anche le particelle di polvere più piccole. Il filtro aspira e trattiene anche i pollini restituendo un’aria sana grazie al filtro Hepa (presente nella maggior parte di questi elettrodomestici), anche se questo vuol dire sforare leggermente nel budget.

Design e autonomia

Per citare tutti i vantaggi di un robot aspirapolvere anche la sua autonomia, fondamentale per avere un aiuto concreto in caso. Possono pulire completamente un appartamento di piccole – medie dimensioni da soli e senza la necessità di essere “comandati” manualmente. I brand per questi robottini hanno pensato a dimensioni ridotte con design eleganti ma snelli: questo significa poter lavorare tranquillamente anche in quei punti ostici della casa dove la polvere si annida. La scopa elettrica o l’aspirapolvere classico non sempre, infatti, riescono a raggiungere questi punti.

Programmazione e sensori ottici

Come già accennato, i sensori ottici che sono stati pensati per un robot aspirapolvere diventano fondamentali per una pulizia autonoma. Questi infatti consentono di evitare ingombri ed ostacoli lungo il percorso: dislivelli, scale, mobili o altro sono memorizzati al fine che non accada nulla al dispositivo, come per esempio una rovinosa caduta.

Non solo, tantissimi modelli possono essere programmati. Cosa vuol dire? Il robot entrerà in funzione solo quando non ci sarà nessuno in casa completando la pulizia prima ancora del rientro dei vari membri della famiglia. E se la batteria termina, cosa succede? Nulla, il robottino si recherà da solo presso la sua stazione di ricarica per poi continuare il lavoro da dove è stato interrotto.

Lavapavimenti integrato

La maggior parte dei modelli di ultima generazione hanno in dotazione anche il lavapavimenti integrato. Il contenitore dell’acqua si differenzia da quello di raccolta polvere, attivandosi a comando: il mop elimina tutte le macchie del pavimento senza lasciare residui di acqua o umidità.

Svantaggi robot aspirapolvere

Il robot aspirapolvere ha anche degli svantaggi, infatti per ottenere tutte le caratteristiche di cui sopra è bene acquistare un modello di fascia medio/alta. È bene evidenziare che i modelli base non abbiano una autonomia lunga, funzioni  differenti e un sistema di filtrazione di ultima generazione.

 

Il dispositivo deve essere di livello medio alto e firmato da una azienda leader, proprio per avere un alleato in casa che possa fare tutto da solo. Uno svantaggio che può trasformarsi in vantaggio, essendo un investimento che migliora la qualità della vita in casa (soprattutto in merito al sistema di filtrazione per la pulizia dell’aria).

Un altro svantaggio da considerare è che il robot aspirapolvere, per come è stato progettato, potrebbe essere una “preda” facile di bambini e animali. Attirati dal movimento si scambia per un nemico – in caso di animali – o una macchinina telecomandata – in caso di bambini.

A chi è consigliato un robot aspirapolvere?

Il robot aspirapolvere ha più vantaggi che svantaggi ed è consigliato a tutti quanti essendo anche facile da usare. Dal single che non ha mai tempo di pulire, alle coppie che desiderano una casa perfetta sino alle famiglie numerose dove “lo sporco” è all’ordine del giorno.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Optimamente

Modifica consenso Cookie