COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

L’uso dei test rapidi e le altre misure di prevenzione contro il Covid 19

WolfAgency.it

In tempo di pandemia è assolutamente necessaria la prevenzione delle infezioni. Le stesse autorità governative si sono impegnate a rilasciare delle FAQ, tramite le quali spiegano come è possibile difendersi dal nuovo coronavirus. Soprattutto resta essenziale il portare la mascherina e poi adottare tutte quelle norme igienico-sanitarie, come per esempio la disinfezione e il lavaggio delle mani, che possono essere veramente fondamentali. Soprattutto si è operata una vera e propria campagna di sensibilizzazione della popolazione su come difendersi. Il tema infatti è molto sentito ed è importante che tutti abbiano la consapevolezza sia sulla prevenzione sia su quali strumenti si possono adottare per sapere se si è positivi, in modo da provvedere tempestivamente all’isolamento, per non diffondere l’infezione.

L’importanza dell’uso dei test rapidi

L’isolamento resta una delle principali armi per combattere la diffusione della pandemia. Per questo è bene essere tempestivamente informati dell’eventualità di essere positivi. A questo proposito su selftestcovid.it puoi trovare dei test rapidiantigenici della Boson.

Vengono utilizzati soprattutto dalle aziende, in modo che si affermi la sicurezza dei lavoratori. Questi test, commercializzati dalla Velovendo srl, possiedono certificato CE e si configurano come dei test semplici da fare e sicuri. La loro peculiarità consiste nel fatto che possono essere svolti anche a casa, autonomamente, senza l’aiuto di personale medico.

Sono molto facili, come abbiamo detto, da utilizzare, perché basta fare un prelievo in prossimità delle narici in maniera assolutamente non invasiva, e in 15 minuti si ottiene la massima affidabilità.

Si può eseguire anche in azienda e questo test antigenico è l’unico che risulta tutt’ora fornito dell’omologazione dell’Agenzia della Salute. Si può utilizzare per eseguire degli screening settimanali e fornisce delle risposte importanti sia per le persone che sono sintomatiche sia per i soggetti che sono positivi pur risultando asintomatici.

Ha un costo ridotto rispetto al tampone di tipo “tradizionale”. Funziona rilevando l’eventuale presenza del coronavirus attraverso l’analisi delle sue proteine, i cosiddetti antigeni. Il test della Boson è venduto in kit, che comprende tutto il materiale per eseguire il test, consistente in una cassetta di prova, in una soluzione con reagente, in una provetta e in un tampone sterile.

L’importanza dell’uso della mascherina

È molto importante utilizzare la mascherina, come stabiliscono anche le norme di legge. In particolare, le mascherine vanno usate nei luoghi al chiuso, quando si tratta di locali diversi dalle abitazioni private. Inoltre, andrebbero indossate anche in tutti i luoghi all’aperto.

La mascherina può essere veramente fondamentale per proteggere sé stessi dall’infezione, ma anche per evitare che in caso di positività si diffonda agli altri il virus. Restano esclusi dall’obbligo dell’indossare la mascherina i bambini che abbiano un’età inferiore ai 6 anni e le persone che soffrono di patologie per cui non è indicato l’uso della mascherina stessa.

Oltre alla mascherina resta raccomandato anche l’utilizzo dei guanti. Infatti, l’uso dei guanti, quando si hanno contatti con gli altri, rappresenta un’altra misura importante per la prevenzione, sempre con l’obiettivo di ridurre il contagio.

Naturalmente si tratta di utilizzare guanti usa e getta, che vengono raccomandati soprattutto nelle attività di acquisto, in particolare quando ci si dedica all’acquisto di alimenti e bevande.

Da parte delle autorità sanitarie sono state fornite anche indicazioni precise su come smaltire le mascherine e i guanti. È stato chiarito da questo punto di vista che questi rifiuti devono essere considerati indifferenziati. Proprio per questo motivo i guanti e le mascherine vanno conferiti all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata. Si devono gettare collocandoli in due sacchetti resistenti chiusi, uno dentro l’altro, per evitare che gli operatori ecologici vengano a contatto con essi, evitando quindi qualsiasi forma di rischio.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Modifica consenso Cookie