COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Giochi montessoriani: divertimenti intelligenti e sempre più popolari

WolfAgency.it

Da diverso tempo a questa parte, complice la maggior attenzione sia scientifica sia mediatica sul benessere della mamma e del bambino nei suoi primissimi anni di vita, si parla sempre di più, ed è il caso di dire per fortuna, dell’importanza di un approccio intelligente ai momenti ludici.

Aprire il capitolo dedicato a questo tema significa, per forza di cose, chiamare in causa i giochi montessoriani. Citati da celebri blog come Mammaoggi.it, rappresentano, a detta di numerosi esperti, un’ottima idea per avviare i più piccoli al gioco in maniera intelligente e rispettosa del loro sviluppo.

Giochi montessoriani: cosa li differenzia rispetto agli altri?

I giochi montessoriani sono approcci ai momenti ludici che si contraddistinguono per due aspetti: il fatto di avviare i bambini all’autonomia e la suddivisione sulla base delle fasce di età.

Come mai sono considerati degli strumenti utilissimi dal punto di vista dello sviluppo? Innanzitutto perché aiutano il piccolo a conoscere e a organizzare nel modo migliore possibile le informazioni che arrivano dal mondo che ha attorno.

Esattamente come nel caso degli arredi, anche quando si ha a che fare con i giochi si inquadrano situazioni in cui tutto è a misura di bimbo; grazie a questa peculiarità, i giochi consentono al bambino di procedere in maniera indipendente nella gestione dei suoi momenti ludici, con ovvi vantaggi per quanto riguarda lo sviluppo dell’autostima (e la serenità dei genitori, che vivono in maniera estremamente positiva il fatto di vedere il proprio bimbo ottimizzare il livello di autonomia nel gioco).

Quali sono e che vantaggi comportano

Nonostante l’oggettiva popolarità sopra citata, ci sono ancora tante domande relative ai giochi montessoriani. Tra questi interrogativi, rientrano quelli relativi alla natura dei giochi stessi. Di cosa si parla di preciso quando li si nomina? Rispondere a questa domanda significa chiamare in causa numerose alternative. Giusto per fare qualche esempio, ricordiamo i labirinti con le palline, giochi perfetti per aiutare i più piccoli a ottimizzare la coordinazione.

Da non dimenticare sono anche gli anelli in legno da infilare ordinandoli per dimensioni e colori. Grazie a questo amatissimo gioco, i bambini hanno la possibilità di stimolare la loro manualità e creatività. Proseguendo con l’elenco delle soluzioni montessoriane per giocare, non si può non chiamare in causa giochi che prevedono gli incastri di forme, ma anche quelli in cui il bambino, che in questo modo riesce a massimizzare lo sviluppo delle proprie capacità motorie, è invitato infilare delle perline in legno di grandi dimensioni.

Le testimonianze scientifiche

Nel corso dei decenni, il metodo educativo ideato da Maria Montessori è stato oggetto di attenzione scientifico anche per quanto riguarda le sue declinazioni riguardanti il gioco.

Interessante a tal proposito è una revisione scientifica apparsa nel 2017 sulle pagine della rivista Science of Learning. Questo lavoro è partito dalla certezza dell’esistenza del metodo Montessori da un lasso di tempo superiore ai 100 anni.

Nonostante questo, a detta degli autori, membri del team dell’UCL Institute of Education della University College London, le evidenze sulla sua efficacia erano ai tempi ancora poco chiare.

Basandosi sui risultati di diversi studi, gli esperti sopra ricordati hanno concluso che i giochi montessoriani e altri aspetti pratici del metodo possono essere introdotti anche nelle scuole che applicano metodologie didattiche differenti con lo scopo di favorire, nei più piccoli, il miglioramento delle capacità motorie e una gestione più consapevole dell’attenzione.

Come sceglierli

Nel momento in cui si decide adottare i giochi montessoriani nella gestione dei momenti ludici del proprio bambino, è normale farsi domande su come sceglierli. Tra gli aspetti da tenere in considerazione rientra il focus sull’abilità del piccolo che si ha intenzione di sviluppare: non dimentichiamo infatti che esistono giochi specifici per lo sviluppo delle abilità logiche e altri che, invece, favoriscono per esempio le doti musicali.

Da non dimenticare è anche il design che, come già detto, deve essere fruibile da parte dei bimbi e rendere il gioco attraente dal punto di vista estetico.

Responsabilità editoriale:
WolfAgency.it


Modifica consenso Cookie