Press Release

Fattoria Casabianca, Bucine: l’Agriturismo del com’era una volta tra natura incontaminata e relax

 © ANSA
COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

La terra, i suoi prodotti più preziosi come vino e olio, i suoi ritmi lenti scanditi da silenzi, colori e profumi che ci riportano indietro nei secoli.

Esperienza unica quella da vivere alla Fattoria Casabianca a Bucine, nel bel mezzo del triangolo d’oro del Riascimento italiano tra Arezzo, Siena e Firenze, un luogo incontaminato dove turisti provenienti da ogni parte del mondo, eno-appassionati ed amanti dell’Agriturismo più autentico, possono godere delle bellezze artistiche e degustare le ricchezze di un territorio unico nel suo genere.

“La Fattoria Casabianca - spiega Aldo Liquori - nasce da un sogno: quello di legare la produzione di olio e vino all’attività turistica, senza perdere le caratteristiche più pure di questa terra ma, al contrario, lavorare quotidianamente per ripristinare le condizioni originarie anche attraverso le conoscenze più attuali”.

Liquori prende per mano l’azienda agricola nel 2002 e, grazie al mix di tecnologie enologiche e tradizioni contadine, la Fattoria passa in pochi anni dalla produzione di vino sfuso alla realizzazione di vini di qualità a proprio marchio (8 etichette di vino, vin santo, grappa), affiancando viti e olivicoltura ad una attività agrituristica “vecchia maniera”.

“Dal 2016 - sottolinea Liquori - siamo produttori biologici certificati e ricaviamo i nostri prodotti utilizzando tecniche nel pieno rispetto della natura. La mano dell’uomo è ridotta al minimo, i terreni sono ‘disintossicati’ dagli agenti chimici che si utilizzano per proteggerla e, con il tempo, le piante si fortificano da sole, proprio come accadeva secoli fa”.

Risultati? “Sono sotto gli occhi dei nostri ospiti, che accogliamo nelle case coloniche ristrutturate intorno al cuore della Fattoria: ritornano le farfalle e le api, i campi si colorano di tinte accese ed i profumi si fanno più intensi. Vino e olio sono gli ultimi anelli di una catena naturale che punta all’eccellenza, alla diffusione di una sana cultura del bere e non solo. L’azienda fa parte della DOC Valdarno di Sopra, che sarà a breve la prima DOC al mondo completamente biologica”.

Una ricerca continua dell’eccellenza anche in termini di accoglienza: basti visitare le case coloniche della Fattoria, un tempo abitate dai contadini che lavoravano questi terreni e oggi a disposizione di turisti che possono godere di ambienti caldi e rilassanti, tra muri di pietra, travi a vista, pavimenti in cotto, con viste incantevoli su vigneti, uliveti ricchi di piante secolari, campi coltivati e boschi.

“Fattoria Casabianca - conclude Liquori - punta sempre all’eccellenza nei prodotti, nelle tecniche di coltivazione e produzione di vino e olio, nella sperimentazione continua e nel rispetto della natura. Tutto questo lo ‘raccontiamo’ e lo facciamo vivere a tutti i turisti che desiderano assaporare un’esperienza unica, quella del ‘com’era una volta’, a due passi dalle meraviglie artistiche conservate a Firenze, Arezzo e Siena”.

  • Pagine Sì! SpA
  • 16 maggio 2019
  • 12:18

Condividi la notizia