COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

D’Amato (Radar Academy): “1.016 giovani laureati inseriti in azienda nel 2020 grazie ai Master”

Pagine Sì! SpA

La crisi economica provocata dalla pandemia ha visto migliaia di persone perdere il lavoro e altrettante dover chiudere le proprie attività. In un contesto simile le opportunità per chi cerca un’occupazione sono evidentemente poche, soprattutto per i più giovani. Non mancano, però, esperienze dall’esito positivo, come quella dei 1.016 giovani laureati che hanno frequentato i Master della Radar Academy, la Business School della società di ricerca e selezione del personale Radar Consulting Italia, che sono riusciti a entrare con successo nel mondo del lavoro nel corso del 2020. Il motivo di questo successo sta nell’approccio adottato dalla scuola. “Abbiamo studiato un modello didattico e di apprendimento basato sull’analisi dei casi aziendali e sulla presenza dei manager in aula – spiega Ernesto D’Amato, amministratore delegato di Radar Consulting - I nostri master sono in formula weekend e prevedono project work, stage e career tour, percorsi orientati alla scoperta di opportunità di carriera con grandi aziende. In questo modo, i nostri allievi possono analizzare problematiche realmente accadute in azienda e valutare le soluzioni più adeguate”. Una formazione basata su esempi e casistiche concrete, quindi, che permette all’allievo di essere pronto e capace di fare la differenza sin dal suo arrivo in azienda. “È il vero metodo esperienziale – sottolinea D’Amato -, quello dove non c’è un’unica soluzione di fronte al problema, ma tante soluzioni in base a quante sono le persone che analizzano il problema e agli approcci utilizzati”.

Radar Academy è presente con le proprie sedi in dieci città, distribuite su tutto il territorio italiano, da Nord a Sud: Milano, Torino, Verona, Bologna, Roma, Pescara, Napoli, Bari, Salerno e Catania. I corsi riguardano diverse aree tematiche di management: dal marketing alle risorse umane, dall’e-commerce al digital marketing, dal retail al turismo, passando per finance&administration e legal. Le lezioni si svolgono nel corso del fine settimana per circa sei mesi e ogni percorso prevede un periodo di stage in azienda non inferiore a tre mesi, che ne costituisce un punto di forza. Tutti i master si rivolgono principalmente a laureati, ma l’accesso è consentito anche agli studenti prossimi al conseguimento del titolo (che abbiano già sostenuto almeno il 90 per cento degli esami). “Il 110 e lode non è per noi un requisito fondamentale. Oggi il mondo del lavoro richiede abilità ed attitudini che spesso hanno poco a che fare con la bravura scolastica: lo dimostrano le tantissime persone che hanno avuto successo a prescindere dal proprio curriculum studiorum” aggiunge D’Amato, che non nasconde la soddisfazione per il successo dei propri diplomati: “Lanciare più di mille carriere in un’annata come questa all’inizio ci sembrava impossibile. Al momento del lockdown di marzo 2020, la prima reazione del mondo delle imprese era stata quella di sospendere i piani di assunzione e di inserimento. Poi, grazie alla straordinaria capacità di adattamento delle aziende italiane e allo smart working, nel giro di pochi mesi assunzioni e stage sono ripartiti gradualmente”. E gli allievi dei master hanno potuto iniziare il proprio percorso lavorativo, anche approfittando del Radar Career Tour, che da settembre ha permesso agli studenti di incontrare aziende di livello internazionali come Coca Cola Italia Hbc, Procter & Gamble e Unicredit, solo per citarne alcune.

www.radar-academy.com

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie