COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Gruppo immobiliare Galileus: “Effetto Covid, occasione giusta per vendere case grandi”

Pagine Sì! SpA

Il Covid ha rivoluzionato la vita di ciascuno di noi, portandoci a ridefinire le priorità e a rivalutare scelte compiute in passato. Le novità hanno investito anche il settore immobiliare, nel quale parametri da tempo consolidati sono cambiati rapidamente nel corso dell’ultimo anno per rispondere alle più recenti esigenze. L’obbligo di trascorrere tanto tempo in casa spinge molti, anche in città, a cercare metrature più ampie magari per ricavare un piccolo spazio nel quale svolgere le attività in smart working in tranquillità e senza disturbare il resto della famiglia. L’impossibilità di uscire, inoltre, porta a rivalutare gli spazi aperti. Ragione per cui chi cerca casa sempre più spesso chiede di avere un terrazzo e non un piccolo balcone e si indirizza in zone più ricche di aree verdi.

Tutto ciò evidentemente rappresenta un’occasione per chi volesse mettere in vendita immobili di dimensioni medio grandi situati in aree non centrali, che fino a un anno fa era difficile proporre sul mercato. A patto, però, di sapere come muoversi. “La pandemia ha modificato le preferenze degli acquirenti, ma non ne ha fatto aumentare il numero. Anzi, la difficoltà di accesso al credito e la minore volontà di creare nuove famiglie in questa situazione, possono scoraggiare dall’investimento - spiega Cosimo Cannizzo, tra i fondatori del gruppo immobiliare Galileus - Per questo è fondamentale rivolgersi a professionisti capaci sia di valorizzare al meglio l’immobile sia di individuare il giusto prezzo a cui proporlo”.

Chiedere cifre non in linea con i valori di mercato, magari facendosi condizionare dal legame emotivo che si ha con la casa, infatti, potrebbe rivelarsi molto pericoloso, poiché “non approfittare del momento attuale per vendere questa particolare tipologia di immobile - aggiunge Cannizzo - significherebbe rinunciare alla possibilità di trovare acquirenti per molti anni”.  

www.programmagalileus.it

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie