COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Unifrigor MED: 50% di credito d’imposta alle farmacie che acquistano i frigoriferi intelligenti

Pagine Sì! SpA

Acquistare un frigorifero intelligente di ultima generazione, in questo momento alle farmacie costa meno che comprarne uno tradizionale. Questo è possibile grazie al credito d’imposta per l’industria 4.0, prorogato almeno fino a tutto il 2022.

E oltre al risparmio, sono tanti i benefici che si hanno con questa tipologia di frigoriferi che, tramite le tecnologie digitali, risolve alcuni dei più gravi inconvenienti che possono accadere quando si parla di frigoriferi per la conservazione di medicinali termosensibili e vaccini: oscillazione eccessiva di temperatura, apertura imprevista della porta, mancanza di corrente. Tutti disguidi che possono avere conseguenze anche gravi per quanto riguarda la stabilità dei medicinali. La filiera del freddo per farmaci  e vaccini è infatti un argomento molto delicato che coinvolge in prima persona i farmacisti, in quanto responsabili delle condizioni di conservazione da quando li ricevono a quando li consegnano ai clienti.

Un monitoraggio costante della temperatura, oltre ad un’archiviazione giornaliera di tutti i dati che riguardano i frigoriferi, sono dunque impegni obbligatori per chi gestisce una farmacia, anche se gravosi. La tecnologia di ultima generazione, però, è venuta incontro alle esigenze dei farmacisti con sistemi digitali, come per esempio IoT (Internet of Things), che permettono un controllo da remoto. Su uno smartphone o un tablet, grazie ad una semplice interfaccia è possibile tenere sotto controllo le temperature e i disguidi che si verificano e variare i parametri dove necessario. E’ anche possibile avere un’assistenza rapida, 24 ore su 24, che riesce ad intervenire a distanza in caso di problemi più gravi e informare immediatamente il cliente. Tutti i dati, inoltre, vengono conservati in archivi digitali rendendo di conseguenza inutile la compilazione del referto giornaliero, con un risparmio annuale di circa 100 ore di lavoro.

Un’altra buona notizia è che, grazie al credito d’imposta per l’industria 4.0, prorogato  dalla Legge di Bilancio fino a dicembre 2022, acquistando questi frigoriferi “intelligenti” si recupera la metà della spesa in tre anni, tramite agevolazioni fiscali.

“Da alcuni anni – spiega Raffaella Lupano, amministratore delegato della Unifrigor Med - la legislazione europea, ed in particolare quella italiana, favorisce la progettazione, la produzione e l'utilizzo di tecnologie rientranti nelle caratteristiche dell'industria 4.0. Per questo motivo i  frigoriferi, che  utilizzano una tecnologia IoT (Internet of Things) di ultima generazione, sono acquistabili tramite le agevolazioni del credito di imposta al 50%. Una bella opportunità di risparmio per chi decide di investire in un apparecchio che già permette un risparmio sulla bolletta di circa 250 euro all’anno grazie ad un minor consumo elettrico”.                         .
 

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie