COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Prestitiperte.com si aggiorna con nuovi contenuti e guide per il 2021

WolfAgency.it

Il nuovo anno porta con sé delle novità anche nel settore dei prestiti personali, per questo motivo è bene tenersi sempre aggiornati, per conoscere al meglio ogni nuova possibilità per richiedere un prestito.

Il portale dedicato al mondo dei prestiti senza busta paga e cessione del quinto Prestitiperte.com si rinnova con nuove guide e aggiornamento di contenuti per il nuovo anno 2021.

Scopriamo insieme i più importanti aggiornamenti in tema prestiti.

Guide e aggiornamenti sul mondo dei prestiti in Italia nel 2021

Il settore dei finanziamenti e prestiti personali si adegua nel corso degli anni sia alle esigenze dei consumatori sia alle eventuali leggi e riforme bancarie, che permettono di operare al meglio nel sistema di erogazione di denaro liquido o di prestiti finalizzati.

Per seguire le novità del settore, Prestitiperte.com si è aggiornato con contenuti e guide dedicate a coloro che sono interessati al settore prestiti. Nello specifico, tra le novità si possono trovare:

  • Guide sulla cessione del quinto dello stipendio e della pensione
  • Articoli approfonditi sulle modalità per richiedere prestiti senza busta paga
  • Piccoli prestiti fino a 3 mila euro, per chi ha bisogno di un piccolo finanziamento urgente
  • Guide dedicata a chi vuole richiedere un prestito veloce anche in 1 ora
  • Articoli sulla normativa e le possibilità di rinnovo cessione del quinto

Tutte le guide sono realizzate da esperti nel settore, contengono infatti consigli utili che possano aiutare l’utente a richiedere in modo più informato un prestito bancario come la cessione del quinto dello stipendio o prestiti senza garante e busta paga.

Cessione del quinto: in aumento le richieste

Le erogazioni di cessione del quinto dello stipendio o della pensione, a differenza di altri prestiti personali e finalizzati, è cresciuta nel corso degli anni. Infatti, nel 2019 coloro che hanno preferito la cessione del quinto ad altre forme di finanziamento sono stati 9% del mercato totale. Invece, nel 2020, nonostante la crisi del credito a consumo e seri cali nel campo creditizio a causa del Covid-19, la quota di richieste è stata del 10% sul mercato totale.

Questi dati dimostrano come i consumatori trovino una convenienza della cessione del quinto, data principalmente da una maggiore facilità di accesso al credito (anche se protestati o segnalati come cattivi pagatori), ma anche per la trasparenza sull’importo della rata da corrispondere mensilmente che viene calcolata sulla base dello stipendio o della pensione percepita.

Infatti, grazie a diversi interventi che si sono tenuti nel corso degli anni per la tutela dei consumatori, la cessione del quinto sta diventando una forma di finanziamento sempre più richiesta dai dipendenti pubblici, privati o pensionati. In quanto, si riesce ad accedere con questo mezzo a un prodotto trasparente, competitivo e con tutti i costi in chiaro contenuti all’interno di una rata mensile, che non eccede la quinta parte della pensione o dello stipendio, facendo si che sia sostenibile la sua restituzione.
Ecco perché tra i nuovissimi contenuti è possibile trovare l'aggiornamento della guida sul rinnovo della cessione del quinto, di come fare per rinegoziarla e le tempistiche necessarie per la procedura.

Prestito senza busta paga: una soluzione sempre più ricercata

A differenza della cessione del quinto che garantisce un accesso al credito facilitato a chi ha una pensione oppure lo stipendio, c’è una fascia di consumatori che cerca soluzioni alternative. Il motivo è semplice, diversi lavoratori non hanno una busta paga fissa, perché magari lavorano stagionalmente.

Altri invece, presentano redditi alternativi come la percezione di affitti, fondi d’investimento oppure libretti vincolati.

Poi ci sono: lavoratori autonomi, studenti, casalinghe e disoccupati, che possono aver bisogno di un piccolo prestito anche senza busta paga.

Tutte queste categorie non sono tagliate completamente fuori dal credito. Infatti, ci sono diverse soluzioni, proposte anche nelle guide dettagliate e approfondite di PrestitiperTe.com, come:

  • Fidejussione bancaria (Prestito personale con garante)
  • Piccoli prestiti con carta di credito
  • Prestiti personali con Dichiarazione dei Redditi (per i lavoratori autonomi)
  • Finanziamenti con garanzie alternative quali: casa di proprietà, percezione d’affitti, fondi d’investimento, ecc…
  • Prestito d’onore per gli studenti

Tutte queste possibilità possono essere vagliate da coloro che non hanno uno stipendio fisso ma hanno bisogno di un prestito sia per avere maggiore liquidità sia per acquisti finalizzati.

Perché sempre più italiani chiedono un prestito

Chi non ha mai fatto una richiesta di finanziamento, spesso si chiede: perché richiedere un prestito? In realtà sono sempre di più gli italiani che si affidano al sistema creditizio per ottenere liquidi spendibili fin da subito, da poter poi restituire in comode rate.

Nel corso della vita ci si trova a dover affrontare: spese impreviste, nuovi acquisti, pagamenti onerosi da corrispondere in tempi brevi. Oppure in molti vogliono realizzare nuovi progetti, ristrutturare la casa, acquistare mobili, o una nuova auto.

Tutto questo è possibile semplicemente richiedendo un prestito. Ecco perché dai più giovani fino ai pensionati sono sempre di più coloro che vedono nelle richieste di finanziamento una soluzione e risposta ai loro bisogni o desideri.

Sicuramente, un fattore che determina l’aumento delle richieste di prestito nel corso dell’ultimo decennio è dato dalle ampie possibilità offerte dal settore bancario, e anche da un sistema più flessibile e meno rigido.

Infatti, se prima era impensabile ottenere un finanziamento senza busta paga, oggi ci sono soluzioni adottabili da un’ampia platea di consumatori in alcuni casi anche senza un garante. Ad esempio, non mancano i prestiti per studenti, vincolati al percorso di studio e restituibili dopo la laurea, o la conclusione del master, e ottenibili anche senza alcuna garanzia.

Un altro esempio di prestito senza garante è quello offerto ai disoccupati che vogliono investire nell’apertura di un’attività in proprio, grazie ai vari finanziamenti offerti con garanzia dello Stato Italiano, e anche con una parte a fondo perduto.

Come abbiamo visto, inoltre, anche lavoratori e pensionati hanno accesso a un’ampia gamma di prestiti a disposizione, che vanno dal prestito personale, a quello finalizzato fino alla cessione del quinto.

Tutte queste forme di finanziamento dunque si adattano alle varie esigenze di mercato e dei consumatori, portando ad un aumento delle richieste di credito.

Certo, riuscire a districarsi nel mondo bancario può essere complesso per i neofiti. Ecco perché scegliere di leggere e informarsi con guide e articoli dettagliati e aggiornati di anno in anno è utile al fine di capire quali sono i prodotti creditizi migliori per le proprie esigenze.

Infine, dobbiamo considerare un ultimo fattore che spinge sempre più persone alla richiesta di prestiti personali e finalizzati ossia l’abbassamento dei tassi d’interesse. Negli ultimi anni le soglie si sono abbassate, sia nel campo dei finanziamenti personali sia nell’ambito dei prestiti finalizzati (che spesso sono offerti anche a tasso zero).

Dunque, il mercato dei prestiti nonostante l’impatto con la pandemia, al momento si presenta ricco di prodotti, per questo motivo rimanere aggiornati nel 2021, permetterà agli utenti anche una scelta e comparazione migliore delle offerte e delle condizioni proposte da banche e istituti finanziari.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Modifica consenso Cookie