COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Recovery Fund – Contessa (CoBuild): un ruolo da protagonista per le PMI grazie ai consorzi stabili

Pagine Sì! SpA

Nel processo di utilizzo dei 209 miliardi del Recovery Fund la governance del Consorzio Stabile Build Scarl (CoBuild) vuole far svolgere un ruolo da protagonista alle Piccole e medie imprese, vero asse portante del sistema produttivo del nostro Paese.

“Consorziati valiamo di più” è il motto di CoBuild che raggruppa PMI dislocate su tutto il territorio nazionale.

Per partecipare ai bandi di gare bisogna avere sempre più requisiti di qualificazione e, visti gli ormai tempi ridotti di gara, bisogna farsi trovare pronti.

“Le statistiche dicono che mediamente il 60/70 % dei partecipanti a gare di appalto sono consorzi stabili, in alcuni casi anche il 100% - afferma l’amministratore unico del Consorzio stabile Build scarl Angelo Contessa – E’ evidente che la comune struttura d’impresa degli stessi è un valido strumento pro-concorrenziale delle PMI che, in questo modo, possono accedere ad appalti a cui da soli dovrebbero rinunciare”.

Anche nella fase esecutiva del contratto CoBuild, attraverso la sua “comune struttura d’impresa”, migliora, coordina e sovrintende alla esecuzione dell’opera pur lasciando autonomia alla consorziata designata esecutrice, affiancandola con altre consorziate in caso di particolari necessità della stazione appaltante.

CoBuild è Attestato SOA con ben 36 categorie di cui 12 generali e 24 specialistiche, 8 certificazioni (ISO 9001-ISO 14001-ISO 45001-ISO 37001-ISO5001-ISO 39000-ISO 27001-SA 8000), MOG 231, Rating di Legalità ed un volume d’affari indiretto degli ultimi 7 anni pari a circa 900 milioni di Euro.

CoBuild è associato UCSI (Unione Consorzi Stabili Italiani) e l’amministratore unico Angelo Contessa ha il delicato incarico di “Responsabile rapporti Istituzionali” ed in questa fase storica, dove la malavita cerca di infiltrarsi nelle imprese in crisi per lucrare nel settore dei lavori pubblici, si  è intrapreso un percorso di “trasparenza e legalità” con l’obiettivo di redigere e firmare un “protocollo di integrità e legalità” con il Ministero degli Interni e con le varie Prefetture di riferimento, che salvaguardi la pubblica amministrazione dai tentativi di infiltrazione mafiosa ed aiuti i Consorzi Stabili ad avere i giusti anticorpi.

Lo staff di CoBuild, pertanto, è pronto a dare ogni utile supporto alle PMI, vero motore produttivo del nostro Paese.

Responsabilità editoriale:
Pagine Sì! SpA


Modifica consenso Cookie