Economia

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Eugenio Guarascio: “Per la tenuta economica del Paese servono rigore e lungimiranza”

“L’Italia è oggi giunta ad un bivio importante, che sembra quasi portarla a scegliere tra salute ed economica. Personalmente credo sia necessario uscire dall’impasse attraverso il rigore e il rispetto delle regole. Dobbiamo garantire la tenuta economica dell’Italia, perché non possiamo assolutamente permetterci passi falsi, riportando il Paese nel declino”.

Così Eugenio Guarascio, Presidente di “Ecologia Oggi”, che sottolinea quanto sia importante continuare a produrre per garantire la sopravvivenza economica italiana.

“Credo sia importante attuare – continua Guarascio – con il massimo rigore le normative anti-Covid, al fine di scongiurare un dannoso ritorno al ‘confinamento forzato’. Dobbiamo saper convivere con intelligenza e lungimiranza con questo nuovo nemico: con i sistemi che siamo in grado di mettere in campo, che vanno dall’uso delle protezioni alla tutela, possiamo dare continuità alle nostre attività imprenditoriali, scongiurando la fine dell’economia. Se saremo nuovamente costretti a fermarci, il mondo economico entrerà in una crisi finanziaria pressoché irreversibile. Neanche durante le Guerre è avvenuta una potenziale distruzione economica come quella che stiamo rischiando ora: dobbiamo fare la nostra parte per evitarlo anche questa volta”.

Tra le soluzioni suggerite dal Presidente Eugenio Guarascio, che vanta una lunga esperienza nel campo dell’imprenditoria, ci sono gli incentivi in favore di controlli periodici a livello di esami sierologici o tamponi, di accordi con i sindacati per definire linee di rigore comportamentale sia dentro che fuori dagli uffici, infine una forte agevolazione del lavoro agile.

 “Una nuova via di sostegno sociale quali il reddito di emergenza non potranno essere d’aiuto per la Nazione, perché ora più che mai non è nella condizione di poterselo permettere. Per questo motivo ritengo fondamentale perseguire altre strade al fine di favorire il proseguo della produzione economica del Paese: le aziende devono restare aperte per garantire la tenuta dell’economia nazionale. Meglio lavorare da casa e continuare a produrre piuttosto che fermarsi e tranciare la linea vita del futuro dell’Italia. Questo meccanismo virtuoso di produzione contribuirà anche a debellare le pessime abitudini che abbiamo maturato negli anni, così come la nascita di nuovi illeciti. Questo nuovo concetto di rispetto delle regole e senso civico che si sta sviluppando, contribuirà ad eliminare il marcio accumulatosi nei decenni”.

Una via alternativa, quella proposta da Guarascio, che pone al centro il lavoro per uno sviluppo economico-finanziario fondamentale per la crescita del Paese.

“Salute ed economia sono concetti che devono necessariamente progredire all’unisono: solo così si potrà trovare una soluzione funzionale alla sopravvivenza del Paese, perché senza produzione non ci sarà futuro”.

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie