COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Intensivecare spa/ ECS srl

Confermato il valore di quotazione per Intensivecare Spa

L’azienda salernitana, a fine anno, conferma la quotazione di 140 milioni di euro

Intensivecare spa/ ECS srl

L’azienda salernitana, a fine anno, conferma la quotazione di 140 milioni di euro

 

Positivo l’esito in Borsa per Intensivecare Spa dopo pochi mesi dalla quotazione, avvenuta nel maggio del 2020. La società specializzata nella produzione e distribuzione di apparecchiature elettromedicali, infatti, mantiene inalterata la sua quotazione in Borsa, di 140.283.990 euro, confermandosi tra le poche start up italiane ad aver ricevuto un risultato così importante; stiamo parlando, infatti, della quotazione più alta (senza trading) degli ultimi 10 anni.

A rendere possibile l’ingresso nel mondo finanziario internazionale (con quotazione presso la Borsa di Lussemburgo), il brevetto della macchina Pneumohelp® un sistema mini-invasivo per la rimozione extracorporea della CO2.

Una soluzione altamente efficace che consente di ridurre la necessità di intubazione nel trattamento della fase acuta della broncopatia cronica ostruttiva (BPCO) come pure nel trattamento della fase cronica.

E’ stato lanciato, a tal proposito, uno studio scientifico, denominato ORION, che si avvale proprio del supporto di Pneumohelp® e che vede la partecipazione di numerosi centri in tutta Italia.

A guidare lo studio i Proff. Marco Ranieri e Stefano Nava, mentre i centri coinvolti sono: Roma, Catania, Bologna, Salerno, Modena, Trieste, Napoli, Torino, Bari, Padova, Cagliari, Arezzo, Sassari.

 

Di seguito il link dove visualizzare il capitale societario:

https://www.bourse.lu/security/IT0005389033/306977

Archiviato in


Modifica consenso Cookie