Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Concessionaria Guglielmo De Nuzzo: auto elettriche, cresce la voglia di e-mobility in Italia

Pagine Sì! SpA

Il settore auto elettriche ed ibride in Italia sta registrando una notevole crescita rispetto al tradizionale. Sotto i riflettori sono le novità previste sul mercato da molte Case automobilistiche, tra cui emergono Dacia e Renault.

“Partiamo dalla categoria che è destinata a destare l’interesse di una sostanziosa fascia di utenti: quello delle utilitarie”, introduce la titolare Vittoria De Nuzzo, Amministratore unico dell’omonima Concessionaria. “Oggi è possibile acquistare auto elettriche a meno di 10mila euro, quotazione impensabile fino a poco tempo fa. Ad infrangere questo tabù, grazie anche agli incentivi e alla rottamazione, è la nuova Dacia Spring 100% elettrica, disponibile presso il nostro salone già dallo scorso febbraio. Lunga 3,73 metri, l’auto segmento A conta un’autonomia variabile tra 250 e 300 km secondo lo stile di guida. A precederla, nel settore dell’elettrico, è la ormai famosissima Renault Zoe, citycar 5 porte, 100% elettrica e che attira da anni sempre più clienti”.

La Concessionaria Renault e Dacia, fondata nel 1971 da Guglielmo De Nuzzo, è attualmente operativa nelle due sedi pugliesi di Casarano e Maglie, ed è il punto di riferimento per tutti coloro che desiderano acquistare un'auto nuova o usata. Professionalità e cortesia, ma soprattutto la competenza maturata in anni dedicati al settore automotive per affiancare i clienti in tutte le fasi, dalle prime informazioni fino all'acquisto.

“Gli incentivi sono essenziali per sostenere la crescita”, evidenzia Vittoria De Nuzzo. “Dacia e Renault stanno lanciando nuovi modelli puri elettrici e ibridi, a conferma di una tendenza in costante evoluzione. Un trend che trova conferme anche nell’andamento positivo in termini di noleggio auto a lungo termine”.

Se l’andamento positivo fa ben sperare per la crescita del mercato auto elettriche in Italia, è altrettanto essenziale contare sugli incentivi. Diverse Regioni e Comuni hanno introdotto ulteriori bonus per facilitare il passaggio a veicoli elettrici o a basse emissioni.

“Abbiamo bisogno di auto che inquinino meno e che possano usare sempre più energia rinnovabile”, sottolinea Vittoria De Nuzzo. “Le auto elettriche hanno un valore d’investimento più alto rispetto a quelle tradizionali, ma un costo d’uso più basso, soprattutto nei casi di elevato utilizzo. Se consideriamo gli incentivi messi a disposizione in alcune regioni, cumulabili con il superbonus, in alcuni casi si arriva a superare i 10mila euro di sconto sul prezzo di listino, pertanto può essere economicamente interessante”.

Un ulteriore fattore a vantaggio di un’auto elettrica riguarda anche i costi di manutenzione e quelli di carburante.

“Il prezzo per un ‘pieno’ di un’auto elettrica è decisamente più basso di una a motore termico”, prosegue Vittoria De Nuzzo. “Un altro costo da non considerare è quello per la manutenzione, eccezion fatta per le pastiglie freni e filtri abitacoli. Un fattore non trascurabile, sta anche nel fatto che i veicoli elettrici godono dell’esenzione del pagamento del bollo fino al quinto anno di vita. Inoltre, il comfort di guida è ineguagliabile, grazie all’assenza completa di vibrazioni e del rumore del motore che permette di godere ogni viaggio o spostamento in pieno relax”.

In Italia i veicoli electric e hybrid rappresentano anche una grande opportunità di remarketing e aprono un nuovo mercato anche sull’usato green, un passaggio anche culturale decisivo verso il rinnovamento del parco auto circolante.

Scopri le opportunità sul sito web www.denuzzospa.it

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie