COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Pasticceria Giovanni Fabozzi: A Casal di Principe la pasticceria incontra il territorio

Pagine Sì! SpA

Tradizioni dolciarie che si rinnovano ad ogni festività e che sposano le eccellenze di un territorio. E’ la nuova tendenza che seguono alcune pasticcerie, come nel caso di Giovanni Fabozzi che in terra casertana lancia per le festività natalizie il panettone milanese con i canditi campani.

Canditi o semicanditi in un panettone? La differenza nel sapore la senti subito, perché il secondo (il semicandito) con un ciclo di vita più breve, non solo è garanzia di freschezza ma anche di morbidezza. Giovanni Fabozzi, titolare dell’omonima pasticceria che ha sede in provincia di Caserta, a Casal di Principe, fa però un passo in più. “Per Natale ho deciso di proporre il panettone tradizionale con semicanditi di albicocche del Vesuvio, un’eccellenza campana che merita di essere valorizzata” spiega Giovanni. La sua è una scelta che privilegia il territorio in cui è nato, lo esalta e rinnova una ricetta tradizionale partendo da ciò che la terra offre.  “Questa varietà di albicocche è la testimonianza di un’intensa attività di selezione svolta nei secoli dai contadini vesuviani per ottenere il meglio da una delle risorse più redditizie di questa terra” aggiunge Giovanni Fabozzi. “Il sapore leggermente agrodolce e lo straordinario profumo rendono il semicandito ideale nel panettone tradizionale milanese”. “E’ la nostra proposta natalizia nelle due versione di panettone tradizionale con canditi e uvetta alto oppure basso con copertura mandorlata, rigorosamente fatti con il lievito madre” conclude il pasticciere. Un’occasione per offrire ai clienti non solo un’offerta più ampia rispetto a mostaccioli, roccocò, pandoro, e ancora panettoni con creme di pistacchio, nocciola, limoncello, rum. Ma anche per portare in tavola, in occasione del Natale, un po' di Campania anche in un dolce lontano per storia dalla tradizione dolciaria locale.          

Archiviato in