COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Daniela Rossini, l’artigiana delle borse fatte a mano

Pagine Sì! SpA

Borse hand made, confezionate a mano con ore di lavorazione fatte di cura per i dettagli e ricercatezza nelle rifiniture. Manufatti artigianali realizzati con materiali naturali per una produzione all’insegna dell’ecosostenibilità e anche per la promozione degli antichi mestieri artigiani basati su un unico, grande strumento: le mani. A dar vita ad un’attività artigianale che ha il sapore d’altri tempi è Daniela Rossini, napoletana d’origine, ma residente a Sellia Marina sulla costa ionica catanzarese.

Fino a prima che scoppiasse la pandemia Daniela Rossini era un agente finanziario, un lavoro che le piaceva e che le permetteva tranquillamente di vivere. Poi è arrivato il Coronavirus, il ‘nemico invisibile’ che ha messo sottosopra il mondo e condannato ad una crisi irreversibile anche il lavoro di Daniela che, tuttavia, non si è persa d’animo. L’ex agente finanziario allora ha deciso reinventarsi un nuovo lavoro, di ricominciare tutto daccapo partendo da una sua grande passione: l’uncinetto. Ed ecco che la crisi pandemica si è trasformata in una opportunità per una nuova ripartenza sul piano umano e lavorativo.

 Le mani di Daniela hanno iniziato a sferruzzare con uno degli attrezzi più antichi dell’artigianato tipicamente femminile. Dalla fantasia di Daniela Rossini, un giorno dopo l’altro, sono nati degli articoli hand made originali ed esclusivi. Con l’avvento della crisi pandemica, la neoartigiana ha rivoluzionato ritmi e abitudini e ha rispolverato la sua abilità manuale per confezionare borse da donna, sia da giorno che da sera; portafogli e borse da mare.

L’artigiana Daniela utilizza materiali naturali come fettucce di diverso colore e cordini assortiti. Ai tessuti abbina delle rifiniture che fanno la differenza come i manici di bambù per determinati tipi di borsa e poi fermagli e nastri per impreziosire ogni modello. La creatrice della nuova linea promuove i suoi manufatti attraverso i suoi profili social: il tam tam virtuale, finora, si è rivelato vincente. La clientela è eterogenea: le borse di Daniela Rossini piacciono alle giovanissime e anche alle signore; siano esse casalinghe o professioniste. “Le mie clienti hanno età diverse e svolgono professioni differenti: ciò che le accomuna è il gusto per il bello – commenta l’artigiana – I miei lavori sono realizzati interamente a mano, non uso la macchina da cucire. Quindi ogni borsa è il prodotto finito di un lavoro certosino, frutto di cura per i dettagli, pazienza e passione. Credo sia proprio questo il motivo per cui piacciono tanto”.

Per il futuro Daniela Rossini ha già le idee chiare. Il brand della sua produzione artigianale porterà il suo stesso nome, Daniela Rossini, e sarà associato all’immagine di una farfalla, simbolo di delicatezza, leggiadria e libertà. L’artigiana delle borse hand made ha inoltre intenzione di intraprendere la pratica commerciale dell’e-commerce per vendere i suoi manufatti anche online.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie