PMI

Centro Cyber 4.0 si insedia al Tecnopolo di Roma

Siglato un accordo. Tagliavanti, rafforzamento del sistema

(ANSA) - ROMA, 05 AGO - Tecnopolo S.p.A., la Società a cui fanno capo i due grandi Poli Tecnologici Tiburtino e Castel Romano che vede la Camera di Commercio di Roma socio di maggioranza assoluta, e Cyber 4.0, il Centro di Competenza nazionale ad alta specializzazione per la cybersecurity, hanno siglato nei giorni scorsi un accordo per l'insediamento della sede del Centro presso il Tecnopolo Roma Tiburtino.
    CYBER 4.0 è uno degli 8 centri di competenza finanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico, è costituito in Associazione e aggrega 8 organismi pubblici di ricerca, 1 ente pubblico non economico e 35 soggetti privati, che includono grandi imprese, PMI e Fondazioni, mira a sviluppare la competitività del sistema Paese offrendo a Imprese e Pubblica Amministrazione servizi di orientamento e formazione, finanziando progetti di ricerca e innovazione per innalzare il livello di protezione dal rischio di attacchi cyber a sistemi, processi e asset strategici, aziendali e nazionali.
    Obiettivo prioritario dell'accordo, come sottolineato dal Presidente di Tecnopolo S.p.A. Giuseppe Gori, "E' quello di concentrare strategicamente nel Tecnopolo iniziative finalizzate a creare un sistema organizzato per la ricerca ed il trasferimento tecnologico, per concorrere alla formazione degli imprenditori, alla crescita tecnologica e produttiva delle imprese e dei servizi da queste prodotti". Tenendo anche in conto, ha aggiunto sempre il Presidente Gori, "che la Tecnopolo S.p.a. presenta tra i suoi obiettivi statutari quello di accogliere attività di servizio ad alta tecnologia, centri di ricerca pubblici e privati e strutture funzionali allo sviluppo tecnologico del sistema regionale". In questo senso, "Tecnopolo si pone come punto di incontro, anche fisico, degli operatori come Cyber 4.0 che condividano questa visione, facilitandone l'insediamento e lo sviluppo".
    Allo stesso modo, Cyber 4.0, per sviluppare la propria azione sulle aree di specializzazione Cyber Security Core Services, Aerospace, Automotive, eHealth, ha aggiunto il Professor Teodoro Valente, Presidente di Cyber 4.0, "E' fortemente interessato ad operare in un contesto operativo innovativo e dinamico, quale quello caratterizzato dalle oltre 150 imprese e start up insediate insediate presso Tecnopolo S.p.A, focalizzate in particolare su ICT-Information&Communication Technology, Health Biotecnologie e Scienze della vita, Aerospazio&Space Economy".
    Un accordo quello Tecnopolo-Cyber 4.0 che farà da base di supporto per comunicare e diffondere verso il sistema imprese del Tecnopolo e del territorio le attività dell'Associazione, anche attraverso l'organizzazione di iniziative congiunte con altri attori e partner istituzionali regionali e soprattutto con il socio di maggioranza Camera di Commercio di Roma.
    A questo proposito lo stesso Presidente della C.C.I.A.A. Roma, Lorenzo Tagliavanti, ha evidenziato come "L'iniziativa Tecnopolo-Cyber 4.0 mira anche al rafforzamento e all'aggregazione del sistema istituzionale e imprenditoriale laziale, sempre più interconnesso e innovativo, in cui gli attori dello sviluppo lavorano insieme riunendo sempre di più competenze, specializzazioni e processi, come effettivamente già da tempo avviene nei due Poli Tiburtino e Castel Romano, risultato concreto dell'iniziativa e della volontà di investimento innovativo e lungimirante della stessa Camera di Commercio di Roma". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie