Covid: Pragelato, distribuiti 51 mila euro di ristori

Sindaco e vicesindaco, suddivisi tra 40 soggetti

(ANSA) - TORINO, 11 GIU - "Verrebbe da dire: finalmente i ristori. Perché proprio attorno ai cosiddetti ristori alle categorie maggiormente colpite dalla crisi è ruotato tutto il dibattito dei mesi scorsi sulla crisi economica e produttiva provocata dalla pandemia e dalla successiva e permanente emergenza sanitaria. Oggi, finalmente, si può tirare un sospiro di sollievo". Lo affermo in una nota Giorgio Merlo e Mauro Maurino, sindaco e vicesindaco di Pragelato.
    "Per quanto riguarda la comunità di Pragelato, sono stati distribuiti in questi giorni i ristori Covid riconducibili al 2021. La somma a disposizione ammonta a 51 mila euro provenienti in parte dai fondi del Bilancio di Pragelato e, in parte, da risorse derivanti dallo Stato - sottolineano i vertici dell'amministrazione comunale di Pragelato -. Un importo che ha coinvolto circa 40 soggetti che avevano aderito al bando pubblicato dal Comune. Tra questi i ristoratori, gli albergatori, gli artigiani, gli imprenditori, i maestri di sci, le scuole di sci e sci club. Come ovvio e persin scontato, i ristori non hanno coperto le gravi perdite subite e dovute all'interruzione delle attività produttive sul nostro territorio. Ma, se non altro, un primo riscontro positivo c'è stato - concludono - sperando che, da adesso in poi, questo comparto non subisca ulteriori penalizzazioni". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie