Imprese: frenano chiusure, saldo positivo nel lockdown

Dati di Movimprese sul II trimestre 2020 in provincia di Perugia

(ANSA) - PERUGIA, 16 LUG - Da aprile a giugno 2020, secondo trimestre del 2020, trimestre interamente dominato dal lockdown, il sistema delle imprese della provincia di Perugia riesce a chiudere con un tasso di crescita positivo, + 0,31%. E questo grazie al dato delle cessazioni che registra un fortissimo contenimento, uno dei migliori mai toccati in tutti gli anni di rilevazione.
    E' di 222 imprese il saldo positivo tra le nuove iscrizioni e le cessazioni.
    Dai dati di Movimprese relativi al secondo trimestre 2020 si evince che nel periodo considerato sono entrate a far parte del sistema delle imprese perugino 660 nuove realtà produttive, mentre 438 ne sono uscite, cessando l'attività.
    "L'emergenza Covid,, tuttavia, ha prodotto un blocco nella capacità e nella voglia di fare impresa", ha affermato Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di commercio di Perugia, presentando i dati. "L''Azienda Perugia' segna il passo: da gennaio a marzo 2020 - ha spiegato - avevamo registrato 1.036 nuove aperture, nel secondo trimestre, da aprile a giugno 2020 soltanto 660. La flessione è secca: tra il primo il secondo trimestre 2020, 376 imprese in meno, - 36,2%".
    "Nonostante questo il II trimestre '20 chiude con un tasso di crescita in territorio positivo: +0,31%. Nei due primi trimestri dell'anno, in piena pandemia, le chiusure di impresa in tutti i settori produttivi, sono scese da 1.447 di gennaio-marzo '20 a 438 aprile- giugno '20. Un arretramento nettissimo: - meno 69,7%, che corrisponde a 1.009 imprese che hanno deciso di resistere, di non cedere all'emergenza.
    Un risultato che francamente non ci attendevamo e che dimostra il valore, la determinazione, le capacità e il senso di responsabilità dei nostri imprenditori. Che in così tanti hanno deciso di resistere alle avversità del Covid. Ma sarebbe sbagliato non riconoscere che un effetto salvaimprese l'ha prodotto l'insieme delle misure adottate a vario livello istituzionale, nazionale e locale".
    In provincia di Perugia - riferisce una nota della Camera di commercio - buono il risultato anche per i comparti artigiani: II trimestre 2020 con 220 nuove aperture e 157 cessazioni. Saldo positivo di 63 imprese e tasso di crescita al + 0,4°%. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie