PMI

Imprese: mediazione internazionale, Firenze 'capitale'

Promossa da Cciaa Firenze la International mediation chamber

(ANSA) - FIRENZE, 5 MAG - Accanto alle istituzioni e al mondo accademico c'è un'altra Europa che s'incontra a Firenze durante The State of the Union 2016 che si apre oggi nel capoluogo toscano: quella delle imprese e dei professionisti della mediazione internazionale. Proprio a Firenze, dove già nel Medioevo si utilizzavano abitualmente figure di mediatori per la risoluzione di controversie, è attiva la Fimc, la Florence International Mediation Chamber, il servizio di mediazione internazionale per cittadini e imprese promosso da Camera di Commercio di Firenze, è partner dell'evento curato dall'Istituto Universitario Europeo.
    "Consapevoli che la giustizia civile lenta sia un freno all'economia, la mediazione è sempre più importante perché permette di gestire i conflitti commerciali internazionali in maniera appropriata e conveniente, riuscendo a favorire il dialogo anche quando le norme nazionali sono in conflitto - dice Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze -. Firenze, che è considerata città del dialogo per la sua storia istituzionale ed economica, crede molto nella mediazione internazionale e vuole investire tutto su condivisione e integrazione, condizioni indispensabili per la crescita economica e per la risoluzione delle grandi criticità del nostro tempo, argomento di discussione a The State of The Union 2016". Costituita nel maggio 2015, la Fimc è il primo e unico istituto di mediazione specializzato per le multinazionali e Camera di Commercio di Firenze è la prima pubblica amministrazione in Italia ad aver creato una struttura dedicata solo alla mediazione internazionale. Per aiutare a sviluppare la cultura della mediazione nel mondo Fimc porterà a Firenze l'iniziativa mondiale curata da Imi Global Pound Conference Series 2016-2017: shaping the future of dispute resolution and improving access to justice, che fa parte di un ciclo di conferenze da tenersi nelle principali città del mondo e dove saranno affrontati e votati i temi chiave della giustizia anche attraverso un'innovativa piattaforma digitale. A Firenze, unica città italiana coinvolta, la conferenza è prevista a maggio 2017. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie