Confartigianato, 89 scadenze fisco 2017

Burocrazia fa chiudere imprese

(ANSA) - TORINO, 29 MAG - Piccole e medie imprese subiscono sempre di più la stretta della burocrazia: fiscale e amministrativa. E il 2017, a discapito dei propositi di semplificazione, rischia di vedere le attività imprenditoriali ancora soffocate dalla troppa burocrazia. Lo sostiene la Confartigianato.
    Se sul versante tributario il numero di scadenze è aumentato dal 2016 a oggi fino a toccare quota 89, per quanto riguarda il potere ispettivo dello Stato e delle strutture periferiche nei confronti delle pmi oggi una piccola azienda italiana può essere soggetta a ben 111 controlli da parte di 15 diversi istituti, agenzie o enti pubblici. In pratica uno ogni 3 giorni.
    L'area più a rischio è quella relativa all'ambiente e alla sicurezza nei luoghi di lavoro: 56 possibili controlli che possono essere effettuati da 10 enti e istituti diversi. Per il fisco il numero dei controlli è pari a 26 e sono 6 le agenzie e gli enti coinvolti. Per la contrattualistica il numero dei possibili controlli sono 21 mentre gli istituti e le agenzie interessate sono 4. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie