Migranti: vescovi, egoismo non è nello stile del Piemonte

'Sguardo concentrato su di sé mai stato stile piemontesi'

(ANSA) - TORINO, 20 MAG - "Il Governo centrale si è attivato con la collaborazione delle Prefetture che in tanti territori, Piemonte compreso, hanno già identificato opportunità e assicurato la disponibilità di accoglienza per gruppi limitati di persone. Nelle ultime ore una presa di posizione da parte regionale ha evidenziato perplessità e sollevato eccezioni. Lo sguardo concentrato su di sé non è mai stato lo stile della gente del Piemonte. Nemmeno in momenti molto faticosi e difficili come gli attuali". Questa la posizione espressa sulla questione migranti dall'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, e altri vescovi e rappresentanti delle Diocesi del Piemonte.
    Il riferimento è alle parole dell'assessore regionale alla Sicurezza Fabrizio Ricca, contrario ad accogliere altri migranti, alle quali i vescovi replicano sottolineando che "l'impegno profuso in passato non solo non è scusante per un ritiro nel presente, ma è stimolo a costruire l'oggi e il domani in continuità con scelte che hanno dato qualità al vivere civile, al sentire umano, alla percezione religiosa della nostra regione. La solidarietà - aggiungono -, con lo sforzo che tutto il nostro Paese sta mettendo, è un valore che va difeso e promosso anche quando affronta temi finora divisivi, perché il bene comune non è mai 'contro' ma 'insieme'". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie