Bottom Up! approda a Venezia alla Biennale Architettura

Per una giornata dedicata alla trasformazione urbana dal basso

(ANSA) - TORINO, 13 MAG - Bottom up!, il festival di architettura di Torino, esperimento di trasformazione urbana improntato al sociale, approda alla 17/a Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia. Il 29 maggio al Padiglione Italia, il festival ideato dalla Fondazione per l'Architettura/Torino e dall'Ordine degli Architetti di Torino organizza una giornata patrocinata dal Senato, per raccontare la propria esperienza di modello di rigenerazione in linea con il tema del padiglione 'Comunità Resilienti', curato da Alessandro Melis.
    Tra gli ospiti di Bottom Up! il fondatore di Eataly Oscar Farinetti, con la lectio magistralis 'Resilienza ambientale, resilienza sociale', Giorgio Marsiaj, presidente della Consulta Valorizzazione Beni artistici e culturali, Giulia Tosetti, ceo di Promemoria family, l'economista Paolo Turati, Cristina Coscia, presidente Oat, la presidente e la direttrice della Fondazione per l'Architettura Alessandra Siviero ed Eleonora Gerbotto.
    "'Bottom Up! è un esperimento che fa dell'architettura un motore di trasformazione della coesione sociale e delle comunità urbane realizzando connessioni virtuose tra soggetti attivi nell'educazione, nella solidarietà, nell'integrazione, nella psicologia, nella socialità", racconta Siviero. "La Biennale - aggiunge Gerbotto - si interroga su come vivremo insieme domani.
    Il modello Bottom Up! è una possibile risposta: una società nella quale gli architetti siano progettisti sociali, attori in grado di accogliere i bisogni e i desideri delle comunità, trasformarli in progetti e guidare il processo di trasformazione urbana insieme alle comunità". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie