Covid: Fondazione Crt e San Patrignano, campagna 'wefree'

Nelle scuole con 1.350 studenti contro disagio giovanile

(ANSA) - TORINO, 02 MAR - Dal 4 marzo 1.300 studenti torinesi prenderanno parte alla campagna di prevenzione "WeFree - Il mondo che vorrei dipende da noi" del Progetto Diderot della Fondazione Crt. Realizzata dalla Comunità San Patrignano, la campagna è stata rimodulata in tempi di Covid: incontri online, webinar e un documentario forniscono ai giovani i contenuti, gli strumenti e gli stimoli per la prevenzione all'uso delle sostanze stupefacenti e per educarli a stili di vita consapevoli.
    La campagna toccherà gli istituti Boselli, Maria Ausiliatrice, Berti, Valdocco, Volta, Darwin, Madre Mazzarello, Pianezza, D'Azeglio-Nievo, Antonelli-Casalegno, Collino, Foscolo, Alberti-Salgari e Calamandrei di Torino; Galilei di Avigliana; Majorana di Grugliasco; Curie di Pinerolo; Centopassi di Sant'Antonino di Susa; Don Milani di Venaria e l'IC di San Giorgio Canavese, coinvolgendo 1.350 ragazzi di una settantina di classi di scuole medie e superiori.
    "La consapevolezza e la responsabilità si costruiscono soprattutto a scuola: è qui che germogliano le aspettative, i sogni, le speranze dei cittadini di oggi e di domani. Ecco perché la Fondazione Crt con la Comunità di San Patrignano propone agli studenti una campagna ad hoc per prevenire le dipendenze e il disagio giovanile, tanto più significativa in un periodo così complesso come quello attuale" spiega il presidente della Fondazione Crt Giovanni Quaglia.
    Il progetto proporrà 13 incontri online #distantimavicini, durante i quali alcuni ragazzi che hanno terminato il percorso di recupero a San Patrignano, porteranno la loro testimonianza agli studenti, raccontando le loro storie personali. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie