Fondazione Gramsci, progetto per 100 anni nascita del Pci

Per un nuovo vocabolario del fare politica

(ANSA) - TORINO, 21 GEN - A cento anni dalla nascita del Partito Comunista Italiano, la Fondazione Istituto Piemontese Antonio Gramsci propone un percorso che metterà in evidenza il ruolo del Pci nello sviluppo di Torino, attraverso le voci e testimonianze dei protagonisti, dei militanti, dei dirigenti, e le fonti d'archivio conservate presso la Fondazione. Si approfondiranno attraverso webinar e incontri in presenza, quando l'emergenza sanitaria lo permetterà, i temi del lavoro, della salute in fabbrica e della sanità, della scuola, del governo della città, dei quartieri, del tempo libero, dell'innovazione tecnologica, dell'inclusione.
    Ogni mese una data per un evento storico rappresentativo di un tema, di una parola, raccontata in un podcast, attraverso le parole di un curatore, individuato tra i protagonisti, se in vita, o tra gli storici che l'hanno studiata. Ogni parola sarà poi consegnata a un giovane under 35 cui verrà chiesto di reinterpretarla secondo la propria esperienza. A fine anno un convegno metterà a confronto i testimonial di ieri e di oggi con l'obiettivo di scrivere un nuovo vocabolario del fare politica.
    Infine, una ricerca sulla partecipazione delle donne alla vita politica attraverso la creazione di un archivio delle donne comuniste di Torino, curato dalla storica Fiammetta Balestracci.
    Lungo tutto l'anno talk in streaming o in presenza, presentazioni di libri, proiezioni cinematografiche e spettacoli teatrali. Primo appuntamento il 5 febbraio, con la presentazione del libro di Piero Fassino, Dalla rivoluzione alla democrazia.
    Il cammino del Partito comunista italiano, 1921-1991. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie