Biella: slitta processo per peculato a sindaco Corradino

Per eccezione presentata dai legali del Comune

(ANSA) - BIELLA, 14 GEN - Nuovo rinvio a Biella per il processo che vede imputato per peculato il sindaco, Claudio Corradino, per il presunto utilizzo improprio dell'auto di servizio. Una eccezione presentata dagli avvocati del Comune, per un difetto tecnico, ha fatto slittare il confronto in aula all'11 marzo. Anche la prima udienza dello scorso novembre era stata rinviata per un difetto di notifica.
    Sono sette, in particolare, gli episodi contestati a Corradino: quattro sono relativi ai dieci anni da sindaco di Cossato, gli altri tre ai primi mesi del suo incarico a Biella.
    A far partire le indagini le accuse del consigliere comunale Stefano Revello e Roberto Tomat, l'ex presidente del Cissabo, il Consorzio intercomunale dei servizi socio assistenziali del biellese orientale. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie