Muro di foehn, vento a 156 kmh e 17 gradi

Sulle Alpi marcato rischio valanghe, 30 cm neve in Val Formazza

(ANSA) - TORINO, 13 GEN - Raffiche oltre i 150 kmh orari sulle montagne piemontesi e temperature massime a 17 gradi nei fondovalle. Le forti correnti nord occidentali hanno rivoluzionato oggi il quadro meteorologico in Piemonte dopo qualche giorno di intenso freddo. Il favonio (o foehn), vento caldo, ha fatto salire il termometro a 17.1 gradi ad Avigliana, nella bassa valle di Susa, 16.5 sul lago di Mergozzo (VCO), 14 a Domodossola 13.7 a Front, nel Canavese, 13.5 nella città di Cuneo. Nel centro di Torino massima a 10.9, dopo la minima a -2.2 della notte.
    Tempesta di vento sulle cime: 156 kmh sopra Ceresole Reale, nel parco del Gran Paradiso, 131 sulle montagne di Giaglione, in valle d Susa, 109 sul Monte Fraiteve, sopra Sestriere. A Susa raffiche di vento a 87 kmh; qualche nevicata sulle creste di confine, 5-15 cm con un picco di 30 cm in Valle Formazza. Il rischio valanghe è "marcato" (grado 3 sulla scala europea che arriva fino a 5) su tutto l'arco alpino, con la possibilità di distacchi spontanei di neve anche di grandi dimensioni.
    Il foehn si smorzerà nella giornata di domani, ma venerdì - spiega Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) "un'onda depressionaria produrrà un forte abbassamento dello zero termico (oggi salito fino a quota 2500 metri, ndr) e sporadico nevischio". Sabato è previsto bel tempo ma temperature rigide.
    A metà della prossima settimana - prevede Smi (Società meteorologica italiana) una perturbazione dovrebbe transitare sul Piemonte, con qualche nevicata ance a bassa quota, ma soprattutto sulla parte orientarle della regione. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie