Covid: Anci Piemonte, inaccettabili le proteste violente

Presidente Corsaro 'serve responsabilità, momento è delicato'

(ANSA) - VERCELLI, 30 OTT - "Le proteste messe in atto negli ultimi giorni da alcuni facinorosi sono inaccettabili per una regione come il Piemonte: Il nuovo Dpcm ha messo in difficoltà enti e cittadini, raccogliamo quotidianamente le segnalazioni dei sindaci, ma siamo coscienti del fatto che viviamo un momento particolarmente delicato". Così, in una nota, il presidente di Anci Piemonte e primo cittadino di Vercelli Andrea Corsaro, alla luce dei fatti di cronaca avvenuti a Torino.
    "Faccio appello al grande senso di responsabilità dei piemontesi - prosegue - e ringrazio gli amministratori locali per la grande coesione dimostrata. In un momento in cui le istituzioni sono chiamate a dare il buon esempio, la collaborazione e l'unità dei sindaci sono fondamentali per superare la crisi e per fornire ai cittadini, dove possibile, tutte le informazioni, garanzie e aiuti che ci vengono richiesti. Anci Piemonte è al fianco dei sindaci e dei territori con un'intensa attività di studio e di valutazione dei documenti, delle norme e delle questioni di interesse primario per la Pubblica amministrazione locale". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie