Auto: Cna, no a stop Euro4 dal primo ottobre

Fermo interessa 400.000 persone in Piemonte

(ANSA) - TORINO, 24 SET - Cna chiede "un rinvio immediato del blocco totale della circolazione dei veicoli Euro 4 previsto dal Protocollo antismog del maggio 2017 firmato da Piemonte, Lombardia Veneto, Emilia-Romagna e dalla successiva Ordinanza della Regione Piemonte del 27 settembre 2019". I proprietari di veicoli Euro 4 sono ancora tantissimi. Secondo l'Ufficio studi Cna si stima che siano quasi 400 mila in Piemonte e circa 200 mila nella sola Città metropolitana di Torino. Cna Torino chiede alla Regione Piemonte di seguire l'esempio della Regione Lombardia che una settimana fa ha optato per uno slittamento a gennaio del blocco degli euro 4 anche se evidenzia che "si tratta solo di una misura tampone e assolutamente insufficiente in quanto si va a spostare il problema di due mesi" e di convocare con urgenza un tavolo di lavoro aperto alla Città metropolitana di Torino e alle associazioni datoriali "per trovare soluzioni credibili a un problema reale e urgente".
    Dal primo ottobre 2020 i veicoli Euro 4 sono soggetti come già gli Euro 3 al divieto di circolazione tutti i giorni (festivi compresi) nel periodo compreso tra il primo ottobre e il 31 marzo. Il divieto sarà esteso ai veicoli dotati di motore diesel adibiti al trasporto di persone con 8 posti a sedere al massimo oltre il conducente e adibiti al trasporto merci con omologazione uguale a Euro 4. "Il blocco di tali veicoli costituirebbe il colpo di grazia per un tessuto produttivo, dell'artigianato dei servizi e del commercio già in gravissime difficoltà", afferma il presidente Nicola Scarlatelli che chiede a Governo e Regione "il varo immediato di un piano di incentivi alla sostituzione dei veicoli commerciali". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie