Piemonte

Ucciso e dato alle fiamme, arrestato il figlio

Casale Monferrato, giovane confessa dopo indagine lampo

(ANSA) - ALESSANDRIA, 07 SET - Ucciso e dato alle fiamme per cercare di cancellare ogni traccia. Orrore in una villa di Casale Monferrato, nell'Alessandrino, dove la polizia ha rinvenuto il cadavere carbonizzato di Pietro Beccuti, detto Paolo, 61 anni. L'uomo condivideva la casa di strada San Giorgio Miglietta, nella zona tra Salita Sant'Anna e Cascina Serniola, con la moglie, da cui era separato. Omicidio volontario e distruzione di cadavere i reati per i quali in serata è stato fermato il figlio 23enne. Il giovane ha confessato al termine dell'indagine lampo coordinata dal procuratore di Vercelli Pier Luigi Pianta. Resta un mistero, al momento, il movente del delitto. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie